Treviso, le telecamere di sorveglianza incastrano sette eco-vandali

Scaricano i sacchi dei rifiuti dove non si potrebbe: multe di 400 euro per ciascuno

TREVISO. Le telecamere di videsorveglianza fisse e mobili installate nel territorio comunale hanno immortalato in due giorni e in quattro punti diversi ben sette eco-vandali, sanzionati con una multa da 400 euro ciascuno. Le zone dove sono stati elevati verbali riguardano siti da tempo attenzionati dalla Polizia Locale di Treviso: l’area antistante la Tower House di Via Pisa, viale Luzzatti, Vicolo Caposile e la zona dello stadio comunale.

Ecovandali in azione a Treviso: le immagini delle videocamere

«In via Pisa sono stati immortalati dalle telecamere due operai che avevano terminato le pulizie di un garage ed una coppia di coniugi che di notte hanno depositato dei rifiuti domestici», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Abbiamo telecamere che riescono a vedere anche nell’oscurità utili a individuare gli autori di questo tipo di condotte».

Ottimi i risultati anche in vicolo Caposile dove l’installazione della telecamera mobile ha iniziato a risolvere l’annoso problema del quadrante, oggetto di continui abbandoni. Negli ultimi quindici giorni, da quando è stata montata la telecamera mobile, è stato registrato un solo abbandono e il responsabile, che ha agito in piena tranquillità alle tre del pomeriggio, è stato individuato grazie a questo occhio elettronico che è possibile spostare dove necessario senza particolari installazioni o collegamenti.

In vicolo Caposile l’eco-vandalo ha avuto comportamenti doppiamente scorretti: «Oltre a lasciare due sacchetti in strada ha depositato altri sacchetti nei bidoncini di altri condomini», aggiunge Gallo. «Per questo sarà sanzionato in base al regolamento applicato da Priula».

Altri due eco-vandali sono stati individuati dalla videosorveglianza fissa: in viale Luzzatti un cittadino residente a Treviso è stato sanzionato per la seconda volta e verrà segnalato all’autorità giudiziaria per turbativa del pubblico servizio di raccolta rifiuti. Un secondo abbandono è stato registrato vicino allo stadio dove le telecamere, in orario notturno, sono riuscite a individuare il responsabile che ha ricevuto il verbale da 400 euro. Per stanare gli eco-vandali sono in arrivo altre tre telecamere mobili che saranno installate in alcuni punti della città, dove vengono segnalati gli abbandoni.

Prossimamente verrà concretizzata un’ ulteriore iniziativa per i condòmini che violano le regole: «Chiederemo agli amministratori condominiali di esporre all’interno dei condomini copia dei verbali», chiude Gallo. «Ovviamente saranno oscurati dei dati sensibili relativi ai responsabili, per far comprendere la gravità dei comportamenti e come deterrente per chi non rispetta le regole».

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi