Lavori notturni per “dividere” l’acquedotto

SAN FIOR

È riuscita l’operazione per dividere in tre parti le linea che scende dall’acquedotto di San Martino e fornisce l’acqua potabile in buona parte dei Comuni del Coneglianese. Nella notte tra martedì e mercoledì sono stati impegnati diversi operai in scavo, taglio e saldature per installare i nuovi ripartitori, in modo da separare le condutture. Il lavoro della scorsa notte è stato particolarmente delicato, anche perché doveva essere sospesa l’erogazione nelle utenze tra San Fior, Colle Umberto, Mareno, Vazzola, Codognè, Godega, Orsago, Gaiarine e Pinidello di Cordignano. Piave Servizi ha deciso di intervenire nelle ore notturne per limitare i disagi a cittadini e aziende. I lavoratori hanno operato sotto la luce delle fotocellule e il loro impegno è stato ripagato anche dai tanti messaggi di elogio arrivati sui social di Piave Servizi. Il problema dell’acquedotto è strutturale perché, quando fu progettato e realizzato negli anni ’60, non c’erano 110 mila abitanti oltre ad una moltitudine di attività, come adesso. Lo sviluppo della rete idrica non è andato di pari passo con quello del territorio. «Dall’anno della costruzione ad oggi le direttrici sono sempre state strettamente interconnesse - hanno ribadito da Piave Servizi - ma con questo intervento verranno inseriti tre nodi idraulici, con relativi by-pass, sulle condotte presenti ai piedi del serbatoio: così facendo, in caso di manutenzione straordinaria, un domani si potrà intervenire nella specifica porzione senza dover ricorrere a interruzioni di servizio generalizzate». In futuro, se dovessero verificarsi rotture nelle tubazioni, i disagi coinvolgeranno quindi un numero minore di utenze. Si tratta di un primo stralcio di opere per il rinnovamento dell’impianto che serve 14 comuni: Conegliano, Colle Umberto, San Fior, San Vendemiano, Mareno di Piave, Vazzola, Codognè, Fontanelle, Godega, Sarmede, Cordignano, Orsago, Gaiarine e Portobuffolè. L’avvio del prossimo cantiere è previsto per gennaio. —


diego bortolotto

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi