Contenuto riservato agli abbonati

Decapitato un capriolo a Segusino, «Potrebbe essere stato un cacciatore di trofei»

SEGUSINO. Sarà probabilmente diventata un "discutibile" trofeo da appendere a qualche parete, la testa asportata dalla carcassa del capriolo rinvenuta martedì 6 ottobre, lungo Viale Italia, a Segusino.

A segnalare il macabro ritrovamento, condiviso poi sulle pagine social, è stato Gianantonio Coppe, residente nel Vicentino ma proprietario di un terreno proprio nei paraggi del luogo in cui sono stati trovati i resti del capriolo.

«A

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi