Contenuto riservato agli abbonati

A Montebelluna negato l’affitto alla docente russa: «No agli stranieri»

In Italia da 25 anni si è vista rifiutare il contratto solo quando il proprietario ha scoperto la nazionalità: «Pura discriminazione»

MONTEBELLUNA «Si discriminano le persone solo perché hanno un cognome straniero anche se sono italiane da 25 anni»: l’accusa è di Francesca Paparo, docente di ruolo nella scuola media, testimone di una vicenda che ha visto al centro una sua collega di origine russa. E anche la collega, Olessia Dobrynina, da 25 anni in Italia, cittadinanza italiana, è docente di ruolo nella scuola, quindi dipendente dello Stato.

Al centro della vicenda c’è la ricerca di un appartamento da acquistare o in affitto.

Video del giorno

Draghi in Veneto, il rap dei ragazzi con le parole della Costituzione

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi