Slogan e saluto romano sotto il diluvio nella cerimonia in ricordo dei caduti Rsi

Cansiglio. Polemiche sul raduno di ieri mattina davanti al Bus de la lum 

il caso

“Presente”. Prima al Bus de la lum, sotto una tormenta di pioggia gelida. Poi, nel pomeriggio, al lago Lughera, di Fregona. È l’omaggio riservato ai caduti della Rsi sull’autopiano, e a quelli impiccati in località Fratte, a Fregona. Un omaggio con saluto fascista, naturalmente, ripetuto ieri in tre circostanze. Prima da Casa Pound salita in mezzo al bosco da sola, mentre l'associazione culturale Rncr-Rsi "Continuità Ideale" Treviso e le Famiglie dei Caduti e Dispersi della Repubblica di Salò partecipavano alla celebrazione della messa da parte di don Floriano Pellegrini. Poi sono saliti loro, sotto l’acqua scrosciante, a portare un mazzo di fiori ed a fare il “presente”. Ma c’era proprio bisogno di quell’esibizione? Ripetuta, nel pomeriggio, in uno squarcio di sole al Lughera. «Il saluto non è un’esibizione, tanto meno una provocazione. È un rito costitutivo del nostro movimento – spiega Christian Zamperoni, l’anima dell’organizzazione - è un gesto identitario per noi irrinunciabile». Quanto meno, però – obiettiamo – siete anacronistici. «Noi non siamo nostalgici. Siamo fascisti in quanto aderiamo ad una filosofia di vita che è avanguardia, innovazione, futurismo». Per la prima volta al lago Lughera sono stati ricordati i 40 collaborazionisti trucidati dai partigiani. La commemorazione è avvenuta da parte dell’ex senatore Antonio Serena, che ha ricordato anche alcune decine di vittime. Pure qui il saluto romano. «Di nuovo il ‘presente’ nel nostro territorio comunale segnato dal sangue dei martiri della Resistenza? È semplicemente vergognoso – annota Giacomo De Luca, già sindaco di Fregona e oggi consigliere comunale – e vorrei sapere dall’amministrazione cittadina se magari ha dato anche qualche autorizzazione? Comunque il sindaco e la giunta devono dissociarsi». —




Zuppetta di sedano rapa, mela verde, quinoa, mandorle e cavolo nero

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi