Ladri in azione, svaligiate dieci abitazioni a Godega

Raid nelle vie Molinara, Moro, Resel e Dante. La sindaca Guzzo: «Temo il ripetersi della situazione vista l’anno scorso»

GODEGA DI SANT’URBANO. Raid dei ladri ieri notte a Godega di Sant’Urbano. Un’incursione pianificata con metodo, che ha lasciato dietro di sé anche una scia di danni. Sono state una decina le case prese di mira dai ladri. L’epicentro dei colpi sono state le vie Molinara, Aldo Moro, Resel e Dante Alighieri.

I malviventi sono spariti nella notte con un lauto bottino, mentre nelle case le famiglie hanno dovuto fare i conti con le devastazioni. In alcune abitazioni i criminali avevano fatto già visita l’anno scorso ad altri componenti della famiglia.

Tra le villette prese di mira dal raid c’è quella di un’anziana di 92 anni. Fortunatamente era in vacanza. I banditi sono arrivati intorno alle 23 nella villetta di via Molinara 11. Con molta probabilità il commando era a conoscenza che la casa fosse vuota e hanno agito a colpo sicuro. Sono penetrati all’interno, sfondando una finestrella sul retro per non dare nell’occhio.

Hanno così avuto tutto il tempo di scorrazzare per l’abitazione. Ieri mattina una nipote ha fatto un sopralluogo nella casa per verificare cosa fosse stato sottratto. «Per fortuna il meccanismo dell’allarme è partito e siamo stati avvertiti del furto con una telefonata», racconta la giovane scossa e preoccupata da quanto accaduto. «L’altoparlante era però muto, quindi all’esterno non si è sentito nulla: non è stato efficace per mettere in allarme i ladri che hanno potuto agire indisturbati. Hanno rovistato dappertutto, fortunatamente la casa non ha subìto danni».

L’anziana proprietaria era partita per la montagna solo da qualche giorno.

La nuova ondata di furti ha preoccupato il sindaco Paola Guzzo. «Ci sono state diverse abitazioni interessate dai colpi», spiega. «Sono molto preoccupata, non vorrei che si ripresentasse la situazione dello scorso anno». In effetti, l’analogia richiamata dal sindaco Guzzo è tutt’altro che impropria. Proprio nel periodo estivo il comune di Godega era stato obiettivo di bande scatenate di ladri, che avevano preso di mira anche i comuni limitrofi. Si erano così registrati moltissimi furti, tanto da parlare di vera e propria emergenza.

«L’anno scorso era stato fatto un incontro con il prefetto», ricorda il sindaco, «dato che la vicenda stava assumendo risvolti preoccupanti. Il mio timore è che si ritorni nella stessa situazione».

Coincidenza preoccupante: anche in questi giorni d’agosto i ladri hanno colpito nelle vicinanze di Godega, in particolare si è registrato un tentato furto in via Pellizzioli a Ramera di Mareno. I ladri sono stati messi in fuga da un vicino prima che potessero agire. In questi giorni è stata anche segnalata una Citroen con a bordo tre donne e un uomo. Nessuno li conosceva e questo ha fatto insospettire diversi cittadini. Tutte le ipotesi restano aperte, anche che ad agire siano state più bande coordinate. Sono in corso indagini dai parte dei carabinieri. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Zuppetta di sedano rapa, mela verde, quinoa, mandorle e cavolo nero

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi