Coronavirus, rivolta dei migranti in quarantena a Treviso: lancio di brandine e mobili distrutti 

Alcuni migranti non hanno accettato la quarantena obbligatoria imposta dall'Usl per evitare la diffusione del contagio. L'ira di Zaia: "Quella caserma deve essere chiusa"

Stecco gelato di frutta, yogurt e cereali

Casa di Vita