Otto mesi dopo il malore è morto Leandro Zava

CONEGLIANO

Si è spento dopo otto mesi di coma Leandro Zava, 53 anni di Parè. Una persona conosciutissima, nella frazione di Conegliano. Il 24 novembre dello scorso anno era stato colpito da un aneurisma, mentre si trovava in casa. Era stato soccorso e ricoverato all’ospedale di Vicenza. «Purtroppo da allora, non si è più risvegliato dal coma. Dapprima è stato trasferito all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso e da circa due mesi si trovava all’ospedale di Vittorio Veneto, nel reparto di medicina, dove si è spento sabato mattina. Leandro Zava aveva lavorato in passato come artigiano presso la ditta “Sarom Spa” di San Fior», spiega la sorella Lucia. Si occupava della fabbricazione di caminetti e manufatti, che produceva con passione e con arte. Purtroppo la crisi aveva colpito anche questo settore e da alcuni anni, Leandro era rimasto senza lavoro. Viveva in casa con la madre Aida, si occupava di lei e la seguiva con amore e affetto. Oltre alla madre, lascia anche le sorelle Lucia e Francesca, i fratelli Pierangelo, Claudio, Giuseppe e Gianfranco. La cerimonia funebre sarà officiata nella chiesa di Parè mercoledì prossimo, alle 15.30. Il rosario sarà recitato prima della funzione funebre. Dopo il funerale, la salma sarà trasferita per la cremazione. —




Video del giorno

Sei tori in fuga lungo i binari a Roncade: due recuperati, quattro abbattuti

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi