Contenuto riservato agli abbonati

Monfumo,overdose di cocaina per una ragazza di 18 anni

Ha perso i sensi, poi l’amico che era con lei ha avvertito i genitori. È stata rianimata per 20 minuti, è in gravi condizioni

MONFUMO.  È stata ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso una ragazza di Monfumo, che nella notte è stata colta da malore dopo aver assunto parecchia cocaina. A lanciare l’allarme al 118 sono stati i genitori, avvertiti dal giovane con la quale la ragazza aveva consumato la sostanza stupefacente. Le sue condizioni sono disperate.


l’allarme


Il fatto risale alla notte tra domenica e ieri. La 18enne di Monfumo, in quel momento, si trova in un appartamento annesso all’abitazione dei genitori. Ha trascorso la serata in compagnia di un giovane amico ed ha consumato della cocaina. Parecchia cocaina. Tanto che all’improvviso la giovane si sente male e perde i sensi. Spaventato, il giovane che era con lei va ad avvertire i genitori della ragazza, che si trovano nello stesso edificio. Li sveglia e gli dice che la figlia sta molto male. Poco dopo l’1.30 alla centrale operativa di Treviso Emergenza arriva la richiesta di aiuto dei genitori. «Presto venite a Monfumo, c’è nostra figlia che sta molto male ed ha solo 18 anni». Gli operatori del Suem inviano sul posto l’ambulanza più vicina, che è quella del 118 di Crespano del Grappa. Pochi minuti più tardi, in una villetta poco fuori dal centro di Monfumo arriva l’ambulanza con il medico.

il soccorso

I soccorritori trovano la giovane in condizioni disperate. È priva di sensi e la rianimano per una ventina di minuti. Poi, quando il battito cardiaco riprende, la giovane viene distesa su una barella e trasportata all’ospedale di Castelfranco da dove, successivamente, viene trasferita al più attrezzato Ca’ Foncello di Treviso. La giovane è ora ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale. Le sue condizioni sono molto gravi. Successivamente del fatto sono stati avvertiti i carabinieri della stazione di Asolo e della compagnia di Castelfranco, che stanno indagando su caso per ocnto del sostituto procuratore Giulio Caprarola.

l’indagine

I militari dell’Arma hanno sentito il giovane amico che ha trascorso la serata con la 18enne. Il loro scopo è quello di risalire a chi ha ceduto la cocaina alla giovane ragazza di Monfumo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Champions League, Cristiano Ronaldo colpisce una steward: si scusa e le regala la maglia

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi