Le poltrone di Sonego in settemila cinema Usa

L’azienda di Pianzano con 15,8 milioni di fatturato si aggiudica la commessa. E crea “Butterlfly”, il divisorio anti-Covid

GODEGA DI SANT’URBANO

Il futuro del cinema riparte dalla Marca. Da una parte una maxicommessa per gli Stati Uniti, dall’altra il brevetto di un divisorio vitale in tempi di coronavirus.


La Lino Sonego International seating, tra le aziende leader mondiali nella produzione di sedie per cinema, stadi e altri impianti, si è aggiudicata una commessa per la fornitura di poltrone al circuito statunitense cinematografico Regal. L'aggiudicazione della commessa, che risale ad alcune settimane fa ma la notizia è stata diffusa solo ieri, riguarda le 7.211 sale che la Regal ha nel Nord America. Sul valore della stessa commessa si mantiene uno stretto riserbo, ma è stato reso noto che la fornitura completa si esaurirà nell'arco di più anni.

Non solo. In tempi di coronavirus, e con le sale prossime alla riapertura - metà giugno - arriva il sistema “Butterfly”, un dispositivo che si pone tra le poltrone, antibatterico, realizzato in ecopelle. Un po’ come in business, quando si sta per decollare: dei divisori - sperimentati al cinema Visionario di Udine - brevettato dalla Sonego - che assomigliano ad ali di farfalla, creando attorno a ciascun spettatore intimità e protezione, e garantendo allo stesso tempo la perfetta visibilità dello schermo. Così non si corre il rischio di aveve il vicino che ti parla mentre guardi un film, ma anche i baci saranno certamente più rari.

La Sonego, di Pianzano, ha sviluppato nel 2019 un fatturato di 15,8 milioni di euro, quasi completamente grazie all'export - con un venduto pari a 19 milioni - e conta di chiudere il 2020 con un notevole incremento, a 25/ 30 milioni. L'azienda occupa una quarantina di dipendenti e genera un indotto di circa 160 persone, ha già commesse per l'anno in corso per 110 mila poltrone, di cui 62 mila soltanto per gli Stati Uniti, dove nel 2020 conta di allestire circa 600 sale.

Il Ceo, Fabio Sonego, di Sacile, annovera tra i clienti i maggiori circuiti internazionali e le più importanti catene di cinema come Cineworld (UK), Pathé Gaumont, Cinemonde (Francia), Kinomax e Okko (Russia). Per quanto riguarda l'ambito sportivo, l'azienda ha vinto la commessa per l'installazione delle sedute per i sette stadi del Qatar per i Mondiali di calcio del 2022. Infine, tra le realizzazioni più prestigiose nel settore teatro-auditorium c'è la Ammp, «Academy Museum of Motion Pictures» «Ted Mann theater» di Los Angeles, in collaborazione con l'archistar Renzo Piano. —

Massimo Guerretta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Zuppetta di sedano rapa, mela verde, quinoa, mandorle e cavolo nero

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi