Tubo rotto, 10 Comuni del coneglianese senz'acqua

Il guasto nella notte tra giovedì e venerdì, Piave Servizi sostituisce la tubazione

CONEGLIANO. Dieci Comuni del coneglianese senz'acqua, per fortuna nelle ore notturne e nelle prime ore del mattino, con i cittadini costretti a rimanere in casa: sembra la legge di Murphy. 

Nella notte si è verificata la rottura di una delle tubazioni principali a Castello Roganzuolo (San Fior). La tubazione collega il serbatoio di San Martino (Colle Umberto) con le reti distributrici nei Comuni di Colle Umberto, San Fior, San Vendemiano, Conegliano (parte, Ogliano in particolare), Mareno di Piave, Vazzola, Codognè, Fontanelle (Italia) (parte).

La rottura ha comportato lo svuotamento di gran parte del sistema di adduzione. Attualmente ne risentono anche le reti di distribuzione a Godega Sant'urbano, Orsago, Sarmede, Cordignano e Gaiarine.

Le squadre di Piave Servizi sono al lavoro dall'1 di notte, nella tarda mattinata è previsto il ripristino del servizio.  Nel territorio del secondo gruppo di Comuni potrebbe presentarsi il problema di aria in condotta. Potrebbe essere riscontrato dall’utenza qualche problema di acqua sporca, che si risolve facendo scorrere l’acqua qualche minuto. L’acqua poi sembrerà di colore bianco, ma sarà soltanto piena d’aria. Per verificare è sufficiente riempire un bicchiere o una caraffa e attendere qualche secondo, l’aria risale in superficie. 

Zuppetta di sedano rapa, mela verde, quinoa, mandorle e cavolo nero

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi