Sbronzo alla guida con un tasso di alcol 6 volte sopra il limite

Dopo una notte di bevute, 25enne beccato dai vigili urbani Al mattino con 3,05 grammi per litro. Perde auto e patente

ARCADE. Un venerdì sera all’insegna delle bevute, a tal punto da avere un tasso alcolemico sei volte superiore al limite addirittura il sabato mattina. Una circostanza che però non ha distolto un venticinquenne dall’idea di rimettersi al volante. Una brutta decisione perché, oltre a mettere in pericolo sè stesso e altri automobilisti, gli costerà un’ammenda tra i 1500 e i seimila euro, oltre al ritiro della patente e al sequestro dell’auto.

A fermare il giovane sono stati gli agenti del corpo intercomunale di polizia locale Postumia Romana, in servizio ad Arcade. Sabato mattina stavano pattugliando il territorio nell’ambito di un servizio di prevenzione per ridurre l’incidentalità sulla strade. La pattuglia ad Arcade ha individuato un comportamento sospetto da parte della vettura condotta dal ragazzo, di rigine moldava, nella zona di via degli Alpini, vicino alla rotonda. L’auto si era fermata a lato strada, con il ragazzo al volante, fermo. Ma dopo pochi attimi, con il sopraggiungere dell’auto dei vigili, il 25enne ha riacceso l’auto ed è ripartito. A quel punto gli agenti lo hanno fermato.


E appena hanno aperta la portiera non hanno avuto grossi dubbi su quale fosse la condizione del conducente. L’alito e la pronuncia biascicata hanno fatto capire chiaramente che era ubriaco. Ma forse nemmeno gli agenti hanno pensato che potesse avere un tasso alcolemico tanto alto. Il test, a cui è stato immediatamente sottoposto, ha fatto segnare un dato di oltre sei volte il limiti, 3,05 grammi per litro. Significa che, se come si presume l’alcol era stato assunto durante la nottata, poche ore prima il 25enne era al limite del coma etilico. Le conseguenze immediate sono state il ritiro della patente e il sequestro della vettura. Inoltre gli è stato contestato il reato di guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro di sangue che prevede un’ammenda fra 1500 e seimila euro e l’arresto fra sei mesi ed un anno.

Un paio di mesi fa un caso ancora più eclatante si era verificato a Ponzano, dove un 42enne in sella al suo scooter era stato trovato con un tasso alcolemico di 4,45 grammi per litro. I vigili di Ponzano lo avevano visto cadere letteralmente a terra con il mezzo, fermo al semaforo. —

Federico Cipolla

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi