E' di Castelfranco il ladro seriale di sci delle piste del Trentino

A quanto emerso, il sessantenne si appostava per osservare gli avventori dei rifugi o delle baite e appena vedeva depositare sci di un certo valore, con estrema disinvoltura raggiungeva la rastrelliera e li prelevava

Toast con crema di ricotta e noci, soncino, rapa rossa e uovo al tegamino

Casa di Vita