Esercitazione interforze, il ministro della Difesa Trenta alla caserma Mario Fiore di Motta di Livenza 

Accompagnata dal generale di corpo d'armata Giuseppenicola Tota al Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto con sede a Verona, il ministro ha incontrato il personale coinvolto nell'esercitazione interforze

ODERZO. Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta in terra trevigiana questa mattina a presenziare l'operazione “Double river 2019” in corso alla caserma “Mario Fiore” di Motta di Livenza, sede dell'unità Cimic di cooperazione civile e militare, una simulazione computerizzata con attività sul terreno dal 18 al 22 marzo.

Accompagnata dal generale di corpo d'armata Giuseppenicola Tota al Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto con sede a Verona, il ministro ha incontrato il personale coinvolto nell'esercitazione interforze con lo scopo di testare e valutare le capacità dello staff del Comando multinazionale e delle Unità Cimic italiane, portoghesi e ungheresi a questo assegnate e impiegate a supporto della Nato.

La "Double River 2019" vede la partecipazione di unita’, specialisti, esperti e osservatori da diversi Paesi (Albania, Francia, Gran Bretagna, Grecia, Italia, Norvegia, Polonia, Romania, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Ungheria, Turchia) e diversi Comandi internazionali della Nato.

L'Italia «continuerà, come sempre, ad essere parte attiva e propositiva nell'Alleanza; continuerà ad onorare gli impegni assunti e ad aggiornare le proprie capacità di difesa in coerenza con tali impegni e per la tutela dei propri interessi prioritari». Lo ha affermato il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, intervenendo a Motta. 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi