«Sono due focolai separati in provincia 60 casi all’anno»

Parla Sandro Cinquetti, responsabile del servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Usl 2 «La contemporaneità dei due episodi è solo casuale, non c’è nulla di cui preoccuparsi»