Contenuto riservato agli abbonati

A Treviso venetisti in classe pagati dal Comune per i corsi di lingua veneta

Lezioni di lingua e cultura affidate a candidati della lista autonomista. In classe entra il “ministro del Serenissimo governo”

TREVISO. I professionisti chiamati dal Comune di Treviso per i “corsi di cultura veneta” rivolti a insegnanti, genitori e alunni di elementari e medie della città hanno tutti una laurea, ed è almeno una garanzia. Peccato che tre su quattro l’abbiano in materie che nulla hanno a che vedere con l’argomento: due sono avvocati, un altro nella vita fa l’urologo.

Ad accomunarli c’è la passione per la storia veneta, ma soprattutto un cuore “ venetista”.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid. Bambini a scuola, come evitare i contagi

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi