Nuova tutela per il bosco Olmè da parte dell’istituto Fsc

Una delegazione ha visitato l’ultima traccia dell’antica foresta planiziale che copriva gran parte della Pianura Padana «Ora un Piano di gestione»

CESSALTO. Il bosco Olmè a Cessalto ha ricevuto il marchio internazionale Fsc. Una certificazione rilasciata dall’organizzazione internazionale non governativa Fsc, nata nel 1993 per promuovere la gestione responsabile di foreste e piantagioni. «Grazie alla visita del direttivo dell’organizzazione internazionale di fine novembre», ha spiegato l’assessore all’ambiente Fabio Gabbana, «il bosco Olmè di Cessalto raggiunge un obiettivo a dir poco storico». Una delegazione formata da una quartina di persone provenienti da tutto il mondo, che rappresenta i proprietari di 200 milioni di ettari di foreste (il 5% del patrimonio forestale del globo), e più di 60mila imprese che usano prodotti derivanti da queste, ha visitato il bosco di Cessalto.

«I rappresentanti hanno potuto constatare con i propri occhi quanto prezioso e insostituibile sia il bosco Olmè, ultimo lembo di una grande foresta che, con i suoi 27 ettari attuali, è uno degli ultimi discendenti delle selve preistoriche che caratterizzavano la pianura padano veneta», ha proseguito Gabbana. «Ancora oggi è oggetto di studio, vista l’importanza che ricopre nel territorio».


Il bosco ora gode del marchio Fsc, una certificazione che assicura che una foresta o una piantagione forestale siano gestite nel rispetto di rigorosi standard ambientali, sociali e economici. «Il bosco Olmè è stato controllato e valutato in maniera indipendente in conformità agli standard richiesti di buona gestione forestale, stabiliti ed approvati dall’organizzazione», ha spiegato ancora Gabbana. «Con grande orgoglio per il riconoscimento ottenuto che dà finalmente alla nostra foresta l’attenzione e l’importanza che merita, ora procederemo a stilare il Piano di Gestione integrato, il Regolamento di accesso ai boschi di Cessalto e la Convenzione con le associazioni ambientalistiche del territorio. Un grazie va al lavoro della Commissione Boschi, Ambiente, Turismo e Ville Venete, istituita dall’amministrazione che avrà il compito di valorizzare ciò che di più prezioso Cessalto ha: il proprio bosco». —

Gloria Girardini

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Video del giorno

Halloween a tavola: afrodisiaca e antispreco, cosa c'è da sapere sulla zucca

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi