Botte tra detenuti al carcere minorile di Treviso

Ad avere la peggio è stata una guardia giurata, che si è presa un pugno in pieno volto nel tentativo di dividere i due detenuti

TREVISO. Ancora una zuffa nel carcere minorile di Treviso. Ad avere la peggio è stata una guardia giurata, che si è presa un pugno in pieno volto nel tentativo di dividere i due detenuti.
 
Ecco il racconto dei fatti della Cgil: "Due ragazzi detenuti - per motivi a noi sconosciuti- , arrivano alle mani ed il collega che si trovava ad operare nel reparto detentivo  da solo, avvicinatosi per richiamare i ristretti e cercare di portare la calma prima che la circostanza degenerasse, veniva colpito da un pugno al volto da uno dei due detenuti, cadendo a terra e sanguinando dal naso". 
 
"Il poliziotto è stato soccorso dai colleghi, prontamente intervenuti, e portato all'ospedale di Treviso,  per le opportune cure del caso". 
 
"Questa Organizzazione Sindacale ha segnalato e chiesto un'incontro con la Direzione dell'Istituto penitenziario minorile  di Treviso  per trovare soluzioni e  migliorare il servizio del Personale di Polizia Penitenziaria, ma nessuna risposta è stata data dalla Direzione alle nostre richieste. Le conseguenze dell’aggressione non sono state drammatiche, ma non possiamo più accettare che ci sia silenzio da parte dell’Amministrazione e anche una mancata valutazione dei rischi".
 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi