In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Gli agenti eroi di Bologna saranno ospiti d’onore al museo delle Polizie

SAN BIAGIOIl museo delle Polizie mondiali di San Biagio ospita i poliziotti eroi di Bologna. Domenica pomeriggio, infatti, i tre agenti protagonisti delle prime operazioni di soccorso e del blocco...

Alessandro Bozzi Valenti
1 minuto di lettura

SAN BIAGIO

Il museo delle Polizie mondiali di San Biagio ospita i poliziotti eroi di Bologna. Domenica pomeriggio, infatti, i tre agenti protagonisti delle prime operazioni di soccorso e del blocco del traffico sull'A14 il 6 agosto scorso, in seguito al terribile incidente che ha visto lo scoppio di una cisterna di Gpl ed ha provocato la morte del camionista vicentino Andrea Anzolin e di un anziano del posto, verranno premiati per volontà di Joseph Occhipinti, il presidente americano dell’associazione National Police Defense Foundation.

Occhipinti, in una sua visita del settembre scorso in Italia, aveva non a caso espresso la volontà di assegnare un premio ai tre agenti, Emmanuele Cascella e Giacomo Chiriatti della Polizia Stradale di Bologna Sud e Riccardo Muci del Commissariato di Santa Viola, sempre in Bologna.

Quindi la richiesta al presidente italiano della Npdf Michele Mastrosimone che la cerimonia avvenisse all'interno dell'ex stazione ferroviaria di San Biagio di Callalta, che da tempo ospita appunto il Museo delle Polizie Mondiali. «Si tratta di un evento di grande prestigio per noi e per il nostro museo» il commento del presidente Mastrosimone, «ci stiamo attivando per dare un’accoglienza speciale alle autorità civili e militari e in particolare ai tre colleghi che si sono resi protagonisti di un grande atto di eroismo».

Un orgoglio, quello della Polizia, che raggiunge anche la comunità di San Biagio. «Oggi abbiamo un bisogno estremo di persone con grande senso del dovere e capaci di gesti di altruismo» commenta il sindaco di San Biagio Alberto Cappelletto, «sarà per questo un onore poter stringere la mano a questi tre poliziotti speciali». La cerimonia, che vedrà anche la presenza del Prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà e del Questore Maurizio Dalle Mura, in rappresentanza del Capo della Polizia, avrà inizio alle ore 15 al museo di viale della Resistenza.

Sono le 13.48 quando lo scorso 6 agosto ha inizio l'inferno di fuoco sul Raccordo autostradale di Bologna. Il boato si sente anche a distanza di chilometri dal luogo del drammatico incidente e tanto è alta la nube di fumo che è visibile fin da lontano. Tanto è potente l'esplosione, da far tremare tapparelle e vetri delle case del quartiere Panigale. —

Alessandro Bozzi Valenti

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

I commenti dei lettori