Maltempo a Treviso: livello del Piave a 9 metri, evacuato l'Outlet di Noventa di Piave

Ancora una notte da incubo. Danni per milioni di euro a case e aziende. I ragazzi rientrano in classe

Nella Marca al via l'evacuazione delle abitazioni: le operazioni a Susegana

TREVISO.  Maxi evacuazione di circa 1.300 persone che risiedono nelle aree golenali di Comuni in riva al Piave, decisione mai presa prima. Continua l'emergenza maltempo in tutta la Marca. 

EVACUATO L'OUTLET DI NOVENTA DI PIAVE.  Il sindaco di Noventa di Piave Marin ha emesso la seguente ordinanza: "Per i motivi citati in premessa in via cautelare ai residenti nelle abitazioni nella frazione di Romanziol comprese le aree limitrofe all’argine, nonché il centro commerciale outlet in considerazione del numero di persone presenti all’interno, imponendo l’obbligo di evacuare le proprie abitazioni, nonché i luoghi di lavori di evacuare in via del tutto provvisoria e fino al cessato allarme le abitazioni che potrebbero essere interessate dall’evento".

MERCOLEDÌ SCUOLE APERTE. E' il messaggio del sindaco di Treviso Mario Conte, che ha annunciato per il 31 ottobre la fine dell'emergenza.

MILLE SENZA ELETTRICITA'. Evacuate nel trevigiano le aree golenali del Piave, Livenza e Monticano nel trevigiano e non si esclude lo sgombero dell'ospedale di Motta di Livenza per il quale il 118 ha comunque attivato la pianificazione di emergenza. E' stato inoltre chiuso il ponte sul Piave lungo la provinciale 53 in comune di Ponte di Piave nonchè il ponte ferroviario sulla stessa direttrice.
 
Più di mille famiglie sono senza elettricità. E' quanto emerge dall' incontro presso la sala operativa dei Vigili del fuoco, a Treviso, in relazione alla situazione di criticità in atto derivante dall'eccezionale situazione meteo che ha comportato rilevanti precipitazioni.
 
 
 Il Genio civile ha informato che l'onda di piena del fiume Piave  prevista nel corso della tarda mattinata mentre quella del Livenza  prevista per il tardo pomeriggio. I sindaci dei comuni interessati e potenzialmente soggetti ad allagamenti hanno attivato, d'intesa col Genio civile, il monitoraggio degli argini, la protezione dei medesimi a mezzo sacchi di sabbia e stanno procedendo ad informare la popolazione circa la necessit di portarsi ai piani alti in caso di necessit. E' stato tra l' altro hanno attivato il dispositivo di soccorso ed intervento adeguato agli scenari di rischio previsto. Al momento si contano oltre 10000 distacchi di energia elettrica per fronteggiare i quali l'Enel ha attivato le procedure di riattivazione che potrebbero richiedere svariate ore di attesa per gli utenti.

L'APPELLO DEL SINDACO DI MASERADA. La sindaca di Maserada, Anna Sozza, chiede un sacrificio agli automobilisti dopo la chiusura del ponte sul Piave a Ponte di Piave: “Prendete l’autostrada, non intasate i ponti di Maserada e Vidor che sono gli unici due che oggi permettono di attraversare il fiume. Vi chiedo un piccolo sacrificio”.

La furia del Piave a Nervesa della Battaglia

CHIUSURA PONTI SUL PIAVE. A causa dell'aumento del livello del Piave sono stati chiusi i ponti a Ponte di Piave: sia quello stradale sulla statale 53 che il ponte ferroviario.A Ponte di Piave l'acqua crescerà ancora per un' ora, è stato chiesto anche ai residenti oltre all'argine di tenersi pronti per l'evacuazione.

PERSONE INTRAPPOLATE NELLE CASE. L'emergenza maltempo non si ferma. A Salgareda i vigili del fuoco sono intervenuti per mettere in salvo una persona rimasta intrappolata al primo piano della sua abitazione. Continuano gli interventi di questo tipo a Ponte di Piave. Segnalati allagamenti in molte aziende a Segusino. 

Allarme maltempo nella Marca: una persona intrappolata in casa a Salgareda

IL REPORTE DELLA NOTTE.  La notte di paura nella Marca è trascorsa guardando il livello del Piave che tra le 21 di ieri e le 8 di stamattina è cresciuto di due metri raggiungendo quota 9 metri. Tutte le aree golenali sono state invase dall'acqua ma non sono stati segnalati straripamenti nemmeno di corsi d'acqua secondari. I livelli di Livenza e Monticano sono x il momento sotto il livello di guardia ma tutto dipenderà dall'acqua che verrà rilasciata nelle prossime ore dal Friuli. Il Suem non segnala feriti o morti come è purtroppo avvenuto a Feltre.

La morsa del maltempo non dovrebbe attenuarsi almeno fino al primo pomeriggio. I vigili del fuoco sono ancora sotto pressione con interventi in tutta la provincia x taglio piante e qualche allagamento. Forte vento è segnalato in tutta l'A27, in particolare sul Fadalto. Problemi sulla linea ferroviaria. Alcuni treni sono stati soppressi sulla linea Montebelluna-Treviso mentre sulla Trieste-Venezia si registrano ritardi tra i 10 e i 30 minuti. Un treno da Toma e diretto a Trieste via Treviso è segnalato con olre un'ora e mezza di ritardo.

Maltempo, il Piave sommerge il ponte tra Susegana e ponte della Priula

L'EVACUAZIONE. Lunedì sera è arrivata la richiesta di evacuazione da parte della Prefettura al Comune di Susegana. La diga di Busche riversava sul Piave ormai duemila metri cubi di acqua al secondo. Lo stesso avviso è arrivato a Cimadolmo, Maserada, Ponte di Piave e gli altri Comuni rivieraschi, che già da domenica pomeriggio avevano chiesto ai cittadini di tenersi pronti e di raccogliere le proprie cose.

La forza della corrente del Piave dalla centrale elettrica di Nervesa

A Susegana è stata aperta la Casa degli Alpini a Colfosco, anche a Breda ricoveri di emergenza per chi non aveva parenti in grado di ospitarlo. Se sia stata soltanto una precauzione, le 1.300 famiglie rimaste per una notte senza un tetto lo scopriranno solo stamattina, quando il Piave avrà emesso la sua sentenza.

A Valdobbiadene chiuso precauzionalmente il ponte di Fener in attesa che passi la piena, il ponte di Vidor resta aperto. Electrolux chiusa fino alle 12.
 
STATO DI CRISI. "Stante il perdurare del maltempo su tutto il Veneto e in considerazione dell’aggravarsi delle condizioni nelle ultime ore in numerosi territori, il presidente della Giunta regionale Luca Zaia ha firmato il decreto di stato di crisi per tutta la Regione del Veneto": è il comunicato della Regione che annuncia lo stato di crisi a causa del maltempo.
 

QUI IL NOSTRO SPECIALE SUL MALTEMPO

Video del giorno

Briatore: "Noi abbiamo fatto l'upgrade della pizza". Sorbillo: "Lo rispetto, ma è buona anche quella di 5 euro"

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi