Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gelaterie e pizzerie potranno posizionare due panchine interne

ODERZOLa normativa comunale di Oderzo si è adeguata al buonsenso. È recente la decisione del consiglio comunale di permettere l’installazione di due panchine lunghe due metri e profonde ottanta...

ODERZO

La normativa comunale di Oderzo si è adeguata al buonsenso. È recente la decisione del consiglio comunale di permettere l’installazione di due panchine lunghe due metri e profonde ottanta centimetri all’esterno degli esercizi commerciali come gelaterie o pizzerie al taglio, che fino alla scorsa settimana potevano averne una sola all’esterno dei loro locali. Inoltre, ai titolari sarà permesso installare anche i cestini dell’immondizia e un ombrellone che faccia ombra ad una superficie m ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

ODERZO

La normativa comunale di Oderzo si è adeguata al buonsenso. È recente la decisione del consiglio comunale di permettere l’installazione di due panchine lunghe due metri e profonde ottanta centimetri all’esterno degli esercizi commerciali come gelaterie o pizzerie al taglio, che fino alla scorsa settimana potevano averne una sola all’esterno dei loro locali. Inoltre, ai titolari sarà permesso installare anche i cestini dell’immondizia e un ombrellone che faccia ombra ad una superficie massima di 36 metri quadri: «Il permesso di installare questi ultimi due oggetti va incontro alle richieste delle categorie, che questa amministrazione vuole agevolare», ha spiegato ai consiglieri l’assessore al bilancio Mauro Lorenzon. La proposta della maggioranza è stata approvata con i voti di Lega, Scardellato sindaco, M5s, Forza Oderzo e Forza Italia. Diversi i motivi che hanno portato all’astensione il Pd e Laura Damo. Il capogruppo delle Civiche ha lamentato la mancata esenzione dal pagamento della Tosap per quelle stesse attività, anche se, come ha sottolineato ancora Lorenzon, il Comune conta di incassare dalle nuove installazioni poche decine di euro l’anno per ogni esercizio. Il Pd, per bocca del proprio capogruppo Alessandro Battel, ha contestato il fatto che i 36 metri quadri d’ombra concessi dal Comune sarebbero una superficie eccessivamente estesa. —

G.GIR.