Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ciclabile del Menarè Il cantiere riparte il ritardo è di 500 giorni

CONEGLIANOTra oggi e domani ripartirà il cantiere della pista ciclabile sul Menarè. Il tracciato disegnato al grezzo era ormai diventato una “selva oscura”. I residenti erano sfiduciati ed i...

CONEGLIANO

Tra oggi e domani ripartirà il cantiere della pista ciclabile sul Menarè. Il tracciato disegnato al grezzo era ormai diventato una “selva oscura”. I residenti erano sfiduciati ed i cicloamatori delusi, nel vedere l’area abbandonata. La natura infatti si era riappropriata degli spazi ed erano cresciute erba e sterpaglie, che avevano superato il metro d’altezza. Il primo lavoro è stato il decespugliamento. In questi giorni torneranno gli operai per completare un’opera che doveva esse ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CONEGLIANO

Tra oggi e domani ripartirà il cantiere della pista ciclabile sul Menarè. Il tracciato disegnato al grezzo era ormai diventato una “selva oscura”. I residenti erano sfiduciati ed i cicloamatori delusi, nel vedere l’area abbandonata. La natura infatti si era riappropriata degli spazi ed erano cresciute erba e sterpaglie, che avevano superato il metro d’altezza. Il primo lavoro è stato il decespugliamento. In questi giorni torneranno gli operai per completare un’opera che doveva essere già conclusa più di un anno fa.

Il percorso è lungo circa un chilometro e mezzo, lungo la statale Alemagna, tra Conegliano e Colle Umberto. L’opera è stata finanziata per la maggior parte con fondi della Regione Veneto a cui hanno contribuito quota parte i due Comuni. Il costo preventivato era di 680mila euro. Il primo intoppo si era registrato subito, nell’autunno del 2016, con uno stop durato otto mesi perché mancano i progetti dei sottoservizi. Riavviato il cantiere un anno fa, si è assistito ad un rallentamento perché non si potevano eseguire cantieri in contemporanea, tra collocazioni di tubazioni e ciclabile. Durante questa estate c’è stato un nuovo stop per alcune settimane perché, terminati i sottoservizi, l’impresa che aveva in appalto i lavori ha destinato i suoi dipendenti ad altri lavori più urgenti. L’opera doveva essere conclusa in 215 giorni. Ne sono trascorsi circa 700 dal suo inizio, il ritardo è notevolissimo e questi mesi sono stati accompagnati da inevitabili proteste e polemiche per un’opera che sembra destinata a non vedere mai la luce. Anche quando sarà conclusa però mancheranno i 750 metri di collegamento con la ciclabile in zona Gai a San Vendemiano. Per quel progetto di completamento si stanno attivando le amministrazioni di Conegliano e San Vendemiano. —

DI.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI