Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Pro Loco «Diciamo no ai soldi della sala slot»

ZERO BRANCOLa nuova sala slot del paese come sponsor della sagra? No, grazie. È un “no” secco e convinto quello che la Pro loco di Zero Branco, promotrice della storica sagra del peperone nei...

ZERO BRANCO

La nuova sala slot del paese come sponsor della sagra? No, grazie. È un “no” secco e convinto quello che la Pro loco di Zero Branco, promotrice della storica sagra del peperone nei frequentatissimi stand di via Taliercio, ha “sbattuto in faccia” ai titolari dell'attività che ieri ha aperto ufficialmente i battenti in via Mattei. Un grande salone con slot-machine e videolottery, che tra l'altro sorge e poche centinaia di metri dal quartier generale “del peperone”, per la quale i ge ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

ZERO BRANCO

La nuova sala slot del paese come sponsor della sagra? No, grazie. È un “no” secco e convinto quello che la Pro loco di Zero Branco, promotrice della storica sagra del peperone nei frequentatissimi stand di via Taliercio, ha “sbattuto in faccia” ai titolari dell'attività che ieri ha aperto ufficialmente i battenti in via Mattei. Un grande salone con slot-machine e videolottery, che tra l'altro sorge e poche centinaia di metri dal quartier generale “del peperone”, per la quale i gestori si erano resi disponibili ad almeno 1000 euro di sponsorizzazione.

Volantinaggio nelle strutture della festa, cartelloni appesi un po' ovunque, loghi ed avvisi sull'apertura nel tradizionale libretto della kermesse. Questo quanto richiedevano in cambio come benefit. Una cifra considerevole per un'associazione, specie di questi tempi, ma alla quale - senza remore - gli organizzatori hanno rinunciato. «Siamo fermamente contrari ad ogni forma di ludopatia e pertanto non abbiamo accettato alcuna sponsorizzazione proveniente da un'attività che la promuove» è la spiegazione di Renzo Benozzi, presidente della Pro loco, «siamo qui, facendo volontariato, per aiutare le persone, non per peggiorare la loro situazione e quella del territorio: non siamo interessati, anzi ci diciamo contrari, ad ogni forma che promuova la ludopatia e dipendenze a questa connesse».

Una scelta, quella della Pro loco, apprezzata anche dal municipio. «Apprezziamo e diamo il nostro massimo sostegno alla Pro loco» commenta Lucia Scattolin, vicesindaco con delega alle politiche sociali e familiari, «come amministrazione stiamo monitorando la situazione sul tema, lavorando assieme agli altri comuni aderenti ad Avviso Pubblico per un regolamento condiviso che limiti le aperture di attività come quelle delle sale slot. La scelta della Pro loco trova il nostro totale appoggio». —

A.B.V.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI