Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il nodo dell’amianto «Andava rimosso»

VITTORIO VENETODocumenti alla mano, i consiglieri comunali Paolo Santantonio, Matteo Saracino e Gianluca Posocco, oltre all’ex consigliere Alessandro De Bastiani, sostengono che l’eternit che ricopre...

VITTORIO VENETO

Documenti alla mano, i consiglieri comunali Paolo Santantonio, Matteo Saracino e Gianluca Posocco, oltre all’ex consigliere Alessandro De Bastiani, sostengono che l’eternit che ricopre l’ex Carnielli andava rimosso entro il 2014.

Lo certificherebbe un documento acquisito da Saracino con un accesso agli atti che dà conto della valutazione, curata da un’azienda di Conegliano, sullo stato ritenuto ‘pessimo’ della copertura in amianto.

«Alla luce dei risultati i manufatti in esame p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VITTORIO VENETO

Documenti alla mano, i consiglieri comunali Paolo Santantonio, Matteo Saracino e Gianluca Posocco, oltre all’ex consigliere Alessandro De Bastiani, sostengono che l’eternit che ricopre l’ex Carnielli andava rimosso entro il 2014.

Lo certificherebbe un documento acquisito da Saracino con un accesso agli atti che dà conto della valutazione, curata da un’azienda di Conegliano, sullo stato ritenuto ‘pessimo’ della copertura in amianto.

«Alla luce dei risultati i manufatti in esame presentano uno stato di degrado tale da richiedere immediati interventi di bonifica», si legge nel documento.

Le «azioni conseguenti» da adottare – si legge nero su bianco – riguardano la «rimozione della copertura entro i successivi 12 mesi». Le carte, però, sarebbero rimaste nel cassetto.

«E’ grave – commenta Saracino - soprattutto perché la popolazione è rimasta esposta ad un rischio per la propria salute. Sindaco e giunta non possono svegliarsi ora, potevano avvisare le autorità competenti». La vicenda della bonifica nell’ex stabilimento della Carnielli va avanti da almeno dieci anni, senza sostanziali passi in avanti. Recentemente si era parlato di una possibile vendita dell’area, ma finora nulla si è mosso. —

F.D.M.