In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Giornata del cane, Treviso la celebra con gli scatti bestiali di Erwitt

L'esposizione alla Casa dei Carraresi, che durerà dal 22 settembre al 3 febbraio, raccoglie la copiosa e originalissima produzione del grande fotografo dedicata al migliore amico dell'uomo

1 minuto di lettura
© Eliott Erwitt / Magnum photos 
TREVISO.  "Come gli umani, solo con pi capelli":  il titolo della mostra con cui Treviso alla Casa dei Carraresi celebra l'intenso rapporto tra l'uomo con il cane, di cui domani, 26 agosto, si celebra la Giornata Mondiale, attraverso gli scatti del grande Elliott Erwitt.
 
L'esposizione, che durerà dal 22 settembre al 3 febbraio, raccoglie la copiosa e originalissima produzione del grande fotografo dedicata al migliore amico dell'uomo. Scatti curiosi, ironici, davvero unici che spiegano pi di mille parole perch questi animali sono cos importanti per noi.
 
In un percorso originale dagli anni '50 a oggi, sono esposti circa 80 scatti, tutti realizzati "dal punto di vista dei cani", che indagano l'atteggiamento naturale e irriverente degli animali in contrapposizione a quello dei loro padroni. Ma gli scatti saranno accompagnati anche da video, documenti e altro materiale dedicato al tema.
   
"Questa giornata che credo sia particolarmente gradita da Erwitt - afferma Marco Minuz, curatore della grande rassegna fotografica trevigiana e appassionato cinofilo - lui che con i cani ha avuto un legame intensissimo e che li ha resi protagonisti di immagini di grande ironia e forza.
 
Dove il quadrupede  spesso ritratto accanto al bipede con cui fa coppia. Talmente simili, cane e padrone, da far dire al fotografo che i cani sono come gli umani, solo con più capelli, come dichiara il sottotitolo della mostra".
 
"Proprio in questi giorni stiamo mettendo a punto - prosegue Minuz - una serie di incontri e lezioni pratiche insieme alle realt più titolate come l'Associazione Cinofila Trevigiana, Il Circolo Cinofilo di Pordenone e l'Enpa di Treviso che della mostra saranno partner.
 
Tutte iniziative che consentiranno di sviluppare una maggior consapevolezza nei proprietari (o futuri proprietari) di cani. Vorremmo, infatti, che la mostra fosse per tutti i visitatori oltre che un momento di approfondimento culturale anche l'occasione di conoscere meglio il cane, le varie razze e tutte le loro esigenze".
 
I commenti dei lettori