Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Veneto Agricoltura vuole mille posti auto «Ma sono insufficienti»

VITTORIO VENETOSono un migliaio i posti macchina a pagamento che ‘Veneto Agricoltura’ ha allo studio per il Pian Cansiglio e che ha già presentato ai sindaci di Tambre, Alpago e Fregona in Pian...

VITTORIO VENETO

Sono un migliaio i posti macchina a pagamento che ‘Veneto Agricoltura’ ha allo studio per il Pian Cansiglio e che ha già presentato ai sindaci di Tambre, Alpago e Fregona in Pian Cansiglio. La proposta è stata formalizzata ancora l’anno scorso dal vertice dell’ente regionale, ma al tavolo con i pubblici amministratori è stata sospesa – doveva infatti materializzarsi già quest’estate – perché ritenuta sottodimensionata. Servirebbe il quadruplo di stalli. Ci sono giorni, infatti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VITTORIO VENETO

Sono un migliaio i posti macchina a pagamento che ‘Veneto Agricoltura’ ha allo studio per il Pian Cansiglio e che ha già presentato ai sindaci di Tambre, Alpago e Fregona in Pian Cansiglio. La proposta è stata formalizzata ancora l’anno scorso dal vertice dell’ente regionale, ma al tavolo con i pubblici amministratori è stata sospesa – doveva infatti materializzarsi già quest’estate – perché ritenuta sottodimensionata. Servirebbe il quadruplo di stalli. Ci sono giorni, infatti, in cui sull’altopiano salgono dalle 4 alle 5 mila auto. Per i sindaci c’è il rischio che gli automobilisti, anziché pagare, parcheggino in modo selvaggio dove capita, ai bordi delle strade o in qualche angolo del bosco. «In settembre ci sarà un incontro con ‘Veneto Agricoltura’ e la Regione – anticipa Oscar Facchin, sindaco di Tambre, a nome dei colleghi – e riproporremo il tema, affinché la nuova organizzazione della sosta entri in funzione fin dalla prossima primavera e, se necessario, anche nella stagione dello sci, se, come speriamo, ritornerà la neve abbondante». I sindaci insisteranno perché da nessuna parte della foresta – la cui manutenzione è proverbiale – ci sia la possibilità di sostare l’auto gratis e perché, di conseguenza, le aree di parcheggio vengano appunto moltiplicate, fino almeno a 4 mila posti. A questo punto l’ingresso in Cansiglio diventerebbe a pagamento, con un pedaggio – sarebbero previsti dai 2 ai 3 euro al giorno – da saldare alle ‘porte’, cioè in località Crosetta, comune di Fregona, e a Spert e Sant’Anna in comune di Tambre. È da evitare – secondo Facchin – che si ripeta l’invasione disordinata dei camper. —

F.D.M.