Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Domani l’ultimo saluto al ricercatore Cescon

SANTA LUCIASi terranno domani alle 16 nella chiesa di Boccadistrada i funerali di Enrico Cescon, il giovane dottorando scomparso tragicamente a causa di una caduta in montagna a Ferragosto. Il...

SANTA LUCIA

Si terranno domani alle 16 nella chiesa di Boccadistrada i funerali di Enrico Cescon, il giovane dottorando scomparso tragicamente a causa di una caduta in montagna a Ferragosto. Il rosario in suo suffragio si svolge oggi alle 20 nella stessa chiesa. Cescon, 27 anni, dottorando in "scienze e ingegneria dei materiali e delle nanotecnologie" al Dipartimento di chimica dell'ateneo di Padova era originario di Santa Lucia di Piave dove vivono, in vicolo Ferraris, suo padre Antonio alla ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SANTA LUCIA

Si terranno domani alle 16 nella chiesa di Boccadistrada i funerali di Enrico Cescon, il giovane dottorando scomparso tragicamente a causa di una caduta in montagna a Ferragosto. Il rosario in suo suffragio si svolge oggi alle 20 nella stessa chiesa. Cescon, 27 anni, dottorando in "scienze e ingegneria dei materiali e delle nanotecnologie" al Dipartimento di chimica dell'ateneo di Padova era originario di Santa Lucia di Piave dove vivono, in vicolo Ferraris, suo padre Antonio alla assieme alla madre Paola e alla sorella Patrizia. Mercoledì stava camminando lungo il sentiero 783 che da Valstagna porta a Foza sull'Altopiano di Asiago, accompagnato da un'amica. Durante l’escursione il giovane ricercatore è scivolato in un canalone esposto. Inizialmente è caduto per una quindicina di metri sulla parete rocciosa e per un’ora e mezza è rimasto in contatto via cellulare con l’amica, che ha dato l’allarme. Poi, forse nel tentativo di risalire da solo, o perché colpito da malore, è precipitato nel canale per 50 metri e morendo sul colpo. —

G.Z.