In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Crocifisso al collo mentre conduce il Tg1, bufera social sulla giornalista di Treviso

La giornalista del Tg1 Marina Nalesso torna e al centro delle critiche social: contestata per aver condotto l'edizione pomeridiana del telegiornale con addosso un crocifisso

1 minuto di lettura

TREVISO. Giacca grigio tortora sopra una maglia di cotone bianco. A impreziosire l'outfit un vistoso rosario con crocifisso. Apriti cielo: in men che non si dica si è scatenata una bufera social nei confronti di Marina Nalesso, giornalista del Tg1, mestrina di nascita, con un lungo passato di cronista a Treviso. 

Tanti gli utenti, in particolare di Twitter, che non hanno gradito il simbolo cattolico esibito nel corso dell'edizione pomeridiana del telegiornale.

D'altro canto, cattolici e alcuni politici si sono schierati dalla sua parte.  L'ex deputato Daniele Capezzone scrive: "Sono notoriamente liberale e laico, non sospettabile di derive clericali di alcun tipo. Ma trovo allucinante che a sinistra se la prendano perché la (brava) giornalista Marina Nalesso indossa il crocifisso. Solo un talebano (laico) può offendersi"

Giorgia Meloni aggiunge: "Dopo due anni, la giornalista del tg1 Marina Nalesso viene nuovamente contestata per aver indossato il crocifisso durante un'edizione. In una Nazione dove il servizio pubblico è stato perennemente influenzato dalla politica, è singolare che faccia scandalo una professionista con addosso il simbolo della propria fede. Io sto con Marina!"

I commenti dei lettori