Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Parcheggio nord della stazione via alla bonifica attesa dal 2009

Risolto il contenzioso la giunta affida l’incarico per definire le modalità della rimozione dei due cumuli rimasti

CASTELFRANCO

Piruea 2, si avvia verso una conclusione l’ormai decennale vicenda dei cumuli di materiale inerte che giacciono nel parcheggio della stazione, anche in vista della prossima sistemazione che vedrà l’arrivo del terminal bus e la creazione del primo scambio intermodale gomma-rotaia per passeggeri. Si tratta di cumuli di rifiuti non pericolosi, di cui solo uno finora è stato asportato pari a 1160 metri cubi. Rimangono gli altri due, uno da 1210 metri cubi e uno di materiale da demol ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELFRANCO

Piruea 2, si avvia verso una conclusione l’ormai decennale vicenda dei cumuli di materiale inerte che giacciono nel parcheggio della stazione, anche in vista della prossima sistemazione che vedrà l’arrivo del terminal bus e la creazione del primo scambio intermodale gomma-rotaia per passeggeri. Si tratta di cumuli di rifiuti non pericolosi, di cui solo uno finora è stato asportato pari a 1160 metri cubi. Rimangono gli altri due, uno da 1210 metri cubi e uno di materiale da demolizione di 2822 metri cubi.



Il Comune ha affidato nei giorni scorsi allo Studio Normachem di Fontaniva la redazione di un documento descrittivo dell’attività di rimozione di uno dei due cumuli rimanenti – quello d 1210 metri cubi – per un importo lordo di 2.928 euro. L’obiettivo è dare avvio concretamente al progetto del terminal bus che sarà realizzato da Mom con la formula della concessione onerosa da parte del Comune. Come già annunciato dall’azienda di trasporti, si prevede che tutto possa essere concluso entro il 2019, contemporaneamente il trasferimento del deposito nell’area di via Forche, liberando quindi quella al Foro Boario.



Il progetto prevede la realizzazione di corsie come quelle che attualmente vi sono presso il palazzetto dello sport, ma con la novità delle pensiline, che ora non ci sono. Inoltre saranno realizzati totem elettronici informativi sui percorsi. Il terminal prevede anche un locale bar e una biglietteria anche questa realizzata da Mom. Una operazione che complessivamente costerà 850 mila euro. «Sarà indubbiamente l’ingresso principale in città per chi arriva con i mezzi pubblici», spiega l’assessore ai lavori pubblici Roberto Filippetto, «per cui saranno curati i dettagli estetici, come la creazione di un’area verde, ma anche quello relativo alla sicurezza: per cui è previsto che il terminal bus sia illuminato di notte” .



Tornando alla “bonifica” dell’area Piruea 2, la questione si trascina dal 2009: è sorto un contenzioso tra la societa StrEngineering spa e il Comune di Castelfranco Veneto con ricorso al Tribunale di Treviso in seguito al ritrovamento di materiali pericolosi contenenti idrocarburi sull’area, contenzioso che poi sembrava risolto nel 2010 con una transizione che prevedeva lo smaltimento dei cumuli che però finora è rimasta disattesa. —