Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Abbraccia un disabile e gli sfila una collana

CASALEEnnesimo furto con “abbraccio”. Stavolta ai danni di un disabile di Casale sul Sile di 53 anni. È successo nella tarda mattinata di lunedì in via Garibaldi. Una donna, con la solita scusa di...

CASALE

Ennesimo furto con “abbraccio”. Stavolta ai danni di un disabile di Casale sul Sile di 53 anni. È successo nella tarda mattinata di lunedì in via Garibaldi. Una donna, con la solita scusa di chiedere informazioni stradali s’è avvicinata alla sua vittima e l’ha abbracciata calorosamente, sfilandole una collana alla quale era appeso un anello. Il disabile s’è accorto del furto quando la donna s’è infilata nell’abitacolo di un’auto con a bordo un complice che la stava attendendo poco dist ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASALE

Ennesimo furto con “abbraccio”. Stavolta ai danni di un disabile di Casale sul Sile di 53 anni. È successo nella tarda mattinata di lunedì in via Garibaldi. Una donna, con la solita scusa di chiedere informazioni stradali s’è avvicinata alla sua vittima e l’ha abbracciata calorosamente, sfilandole una collana alla quale era appeso un anello. Il disabile s’è accorto del furto quando la donna s’è infilata nell’abitacolo di un’auto con a bordo un complice che la stava attendendo poco distante. Subito è stato lanciato l’allarme ai carabinieri della stazione di Casale sul Sile che si sono attivati per tentare di dare un nome ed un volto alla donna. Si tratta probabilmente di nomadi che si spostano nei paesi della Marca per mettere a segno i colpi. Già un paio sono state denunciate nei giorni scorsi dai carabinieri di Istrana e Mogliano. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI