Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Notizie ancora confuse servono parametri certi»

«Svincolare l’avanzo di amministrazione? È da un pezzo che lo chiediamo: vediamo se questa è la volta buona». È quasi un coro, quello dei sindaci trevigiani. Che però restano scettici su tempi e...

«Svincolare l’avanzo di amministrazione? È da un pezzo che lo chiediamo: vediamo se questa è la volta buona». È quasi un coro, quello dei sindaci trevigiani. Che però restano scettici su tempi e modalità. «Ho già fatto i conti: potrei spendere sui 600 mila euro, di avanzo vincolato in Banca d’Italia», dice Miriam Giuriati da Casier, Pd, «ma vorremmo la certificazione, per partire con i progetti, non bastano le promesse. Detto questo, il Bando Periferie per i capoluoghi andava comunque onorat ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

«Svincolare l’avanzo di amministrazione? È da un pezzo che lo chiediamo: vediamo se questa è la volta buona». È quasi un coro, quello dei sindaci trevigiani. Che però restano scettici su tempi e modalità. «Ho già fatto i conti: potrei spendere sui 600 mila euro, di avanzo vincolato in Banca d’Italia», dice Miriam Giuriati da Casier, Pd, «ma vorremmo la certificazione, per partire con i progetti, non bastano le promesse. Detto questo, il Bando Periferie per i capoluoghi andava comunque onorato». Fabio Chies, sindaco di Conegliano, forzista: «Noi così potremmo spendere due milioni. Ma ricordo che è in ballo anche il ricorso sul Fondo di Solidarietà». Domenico Presti, leghista, sindaco di Arcade: «Notizia interessante per tutti i Comuni. Ma non basta: quello che auspico veramente soprattutto per i piccoli Comuni è che ci sia più possibilità di assumere personale comunale. È questa forse la prima emergenza, per un Comune che vuole funzionare».

Rossella Cendron, sindaco di centrosinistra di Silea: «Io di avanzo ho circa un milione di euro. Ne potrò spendere di questo circa 700 mila euro. Certo che è una buona notizia, ma quello che voglio capire è come posso spendere questi soldi: per quello che voglio o nei settori che il governo mi dirà? Ci sarà la Regione che mi darà le direttive? Il fatto è che l’avanzo vincolato, pur essendo soldi del Comune, ce li ha lo Stato. È questo il fatto. E gli interessi se li cucca qualcun altro. È questa la fregatura. Ma per la programmazione dell’ente locale è fondamentale avere tempi precisi. Se mi dicono che li posso spendere dove voglio, posso partire con la progettazione. Altrimenti è solo uno spot elettorale, se non ci sono i tempi tecnici per l’applicazione». —

A.Z.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI