Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Riaprite via Caravaggio» duecento firme alla petizione

La consigliera Vettoretto «È un collegamento da ripristinare subito» Il vicesindaco Perin «Lunedì siamo in Regione»

VEDELAGO

Una raccolta di firme per riaprire al traffico via Caravaggio che da Barcon porta all’omonimo santuario e alla zona industriale sud di Caselle d’Altivole. Sono già duecento i firmatari dell’appello promosso dalla lista che sosteneva la candidatura di Paolo Quaggiotto. «L’obiettivo è che il consiglio comunale si pronunci affinché la Regione si impegni a ripristinare questo collegamento, ora interrotto dal passaggio della Superstrada Pedemontana Veneta, con una complanare», spiega la c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VEDELAGO

Una raccolta di firme per riaprire al traffico via Caravaggio che da Barcon porta all’omonimo santuario e alla zona industriale sud di Caselle d’Altivole. Sono già duecento i firmatari dell’appello promosso dalla lista che sosteneva la candidatura di Paolo Quaggiotto. «L’obiettivo è che il consiglio comunale si pronunci affinché la Regione si impegni a ripristinare questo collegamento, ora interrotto dal passaggio della Superstrada Pedemontana Veneta, con una complanare», spiega la consigliera Antonietta Vettoretto, «quando sono state fatte le osservazioni al progetto Spv, il Comune aveva dato il suo assenso a condizione che tutto tornasse come prima. Ora per compiere lo stesso tracciato, bisogna fare il giro per Busta. Rimane il fatto che finora l’amministrazione Andretta non si è fatta carico di questo problema». La richiesta di un ordine del giorno sul tema è stata già depositata. Ma proprio sul caso di via Caravaggio arriva dal municipio una novità: lunedì prossimo vi sarà un confronto tra amministrazione comunale e Regione. E il vicesindaco Marco Perin risponde per le rime: «Non è da oggi che stiamo seguendo questo tema tant’è, come dimostrano i documenti, che dal nostro insediamento nel 2013 più volte abbiamo scritto in Regione e diversi sono stati gli incontri sul tema. All’origine del caso vi è una disattenzione che va attribuita all’ex sindaco Paolo Quaggiotto perché diversamente dalle altre osservazioni e varianti alla Spv questa, cioè via Caravaggio, non ha mai ricevuto un accoglimento preciso e alcun accordo scritto è stato trovato a oggi. Ma piangere sul latte versato non serve a nulla ora. Resto basito dal fatto che chi ha causato il problema ora lo cavalchi a suo vantaggio. Ma bando alle polemiche, dobbiamo dimostrare che è un’opera importante per tutta la comunità di Vedelago e va fatto in maniera compatta e unitaria cercando di guardare al bene comune della collettività». E la stoccata di Perin: «Ben venga il confronto in Consiglio, ma a patto che chi lo propone resti in aula e non se ne vada dopo l’appello». Il riferimento è all’assemblea del 25 luglio, abbandonata per protesta dalle minoranze. —