In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Quattro bambini al lavoro in un laboratorio cinese, shock ad Asolo

Scoperta dei carabinieri di Asolo e del Nucleo ispettorato del lavoro: denunciati per sfruttamento minorile i titolari di un laboratorio in cui si producono astucci per occhiali di note griffe della moda

1 minuto di lettura
Un laboratorio tessile cinese 

ASOLO. Lavoravano gomito a gomito con altri quattro "colleghi" molto più grandi di loro (ma ugualmente assunti in nero). Loro, però, non hanno neppure 14 anni. A scoprire i quattro bambini, impegnati nella realizzazione di astucci per occhiali da vista e da sole di note griffe della moda, sono stati i carabinieri di Asolo e del Nucleo ispettorato del lavoro dopo un controllo in un laboratorio cinese a Casella d'Asolo. 

Una scoperta che ha lasciato basiti gli investigatori. I titolari del laboratorio, che lavoravano conto terzi, sono stati denunciati per sfruttamento del lavoro minorile: si tratta di un 51enne e di una 21enne. Il laboratorio è stato multato anche con una sanzione di 35 mila euro. 

Diverse le irregolarità di altro tipo rinvenute durante i controlli. 

I commenti dei lettori