Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Prosecco Cycling aiuta le penne nere

SUSEGANA. L’unione fa la forza. Lo sanno bene gli alpini, sempre pronti a dare il loro contributo dove ci sia bisogno. E lo sa bene la Prosecco Cycling, che il prossimo 9 settembre, insieme alla...

SUSEGANA. L’unione fa la forza. Lo sanno bene gli alpini, sempre pronti a dare il loro contributo dove ci sia bisogno. E lo sa bene la Prosecco Cycling, che il prossimo 9 settembre, insieme alla Protezione Civile, coinvolgerà gli Alpini dei gruppi di Miane, Falzè di Piave, Follina, Pieve di Soligo, Ponte della Priula, Revine Lago Sernaglia della Battaglia, Soligo, Tarzo e Valdobbiadene, per organizzare un evento che promette di schierare alla partenza oltre duemila ciclisti provenienti da tu ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SUSEGANA. L’unione fa la forza. Lo sanno bene gli alpini, sempre pronti a dare il loro contributo dove ci sia bisogno. E lo sa bene la Prosecco Cycling, che il prossimo 9 settembre, insieme alla Protezione Civile, coinvolgerà gli Alpini dei gruppi di Miane, Falzè di Piave, Follina, Pieve di Soligo, Ponte della Priula, Revine Lago Sernaglia della Battaglia, Soligo, Tarzo e Valdobbiadene, per organizzare un evento che promette di schierare alla partenza oltre duemila ciclisti provenienti da tutto il mondo.

Prosecco Cycling, in segno di riconoscenza verso l’impegno delle Penne nere, ha preso a cuore la situazione degli Alpini di Ponte della Priula, che all’inizio del 2014 hanno perso la loro storica sede e molti ricordi, a causa di un incendio. Era una piccola baracca utilizzata come abitazione dai terremotati del Friuli. Nel 1994 fu portata a Ponte della Priula. L’ideatore di Prosecco Cycling, Massimo Stefani, ha così coinvolto un’azienda leader nel settore dei prodotti per l’edilizia, come il Gruppo Grigolin di Nervesa della Battaglia, e l’ha convinta a sostenere la ricostruzione della casa degli Alpini di Ponte della Priula, grazie anche alla collaborazione dell’impresa edile Sossai. —