In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Piccole manutenzioni arrivano i residenti

CASTELFRANCO . Cittadini partecipi delle manutenzione dei beni pubblici, grazie a un regolamento che istituisce la possibilità di convenzione tra Comune e singoli residenti, anche in forma associata...

D.N.
1 minuto di lettura

CASTELFRANCO . Cittadini partecipi delle manutenzione dei beni pubblici, grazie a un regolamento che istituisce la possibilità di convenzione tra Comune e singoli residenti, anche in forma associata non costituita. Ovvero semplici gruppi spontanei di residenti che nel tempo libero si prendono in carico alcune manutenzioni. Le modalità di questa collaborazione saranno illustrate mercoledì prossimo in occasione della commissione consigliare Lavori Pubblici, facendo seguito ad alcune richieste pervenute in merito a quelle piccole opere che permettono di dare maggior decoro alle aree pubbliche: rasatura dell’erba, potature, piccole riparazioni, ma anche interventi di recupero. L’idea è dell’assessore ai lavori pubblici Roberto Filippetto che insieme alla consigliera comunale Stefania Guidolin, ha elaborato una bozza di quello che sarà la “carta” su cui si basa questa collaborazione. «Abbiamo preso ispirazione dalle iniziative analoghe già partite in altre città d’Italia», spiega Filippetto, «e principalmente dal LabSus, il Laboratorio della Sussidiarietà che, come dice il nome stesso, evidenzia le possibili collaborazioni tra cittadini ed enti pubblici». Lo stilare un regolamento è dovuto al fatto che anche la buona volontà dei cittadini non può essere esente da rischi, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. «Trattandosi di beni pubblici, il Comune ha il dovere di controllare questo aspetto ed essere in qualche modo una “guida” per questi interventi», continua Filippetto, «Questa proposta di collaborazione può prevedere, a seconda dei casi, anche un contributo del comune per coprire le spese vive dell’intervento». —

D.N. .

I commenti dei lettori