Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pederobba, camper esplode. Gravissimo il proprietario

L'intervento dei pompieri

Allarme lunedì sera verso le 21. Una fuga di gas all'interno del mezzo. Indagano i carabinieri

PEDEROBBA. Una fiammata improvvisa che ha invaso l’intero abitacolo del camper creando un effetto esplosione che ha incendiato il mezzo investendo in pieno la persona che era all’interno. È successo ieri sera verso le 21 a Pederobba, nei pressi del centro per la raccolta differenziata del comune. Immediato l’allarme scattato in zona dove vari residenti, nonostante l’area dell’incidente fosse abbastanza distante dal centro abitato, hanno visto la colonna di fumo nero levarsi in cielo ed hanno ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PEDEROBBA. Una fiammata improvvisa che ha invaso l’intero abitacolo del camper creando un effetto esplosione che ha incendiato il mezzo investendo in pieno la persona che era all’interno. È successo ieri sera verso le 21 a Pederobba, nei pressi del centro per la raccolta differenziata del comune. Immediato l’allarme scattato in zona dove vari residenti, nonostante l’area dell’incidente fosse abbastanza distante dal centro abitato, hanno visto la colonna di fumo nero levarsi in cielo ed hanno immediatamente chiamato il 115.

Le bombole di gas

Quando i vigili del fuoco sono arrivati a Pederobba sul posto si era precipitato anche un mezzo del 118 perchè a terra, apparentemente esanime, c’era una persona. Si trattava dell’occupante del camper che nonostante fosse stato investito in pieno dalla fiammata, era riuscito fortunatamente a guadagnare l’uscita scampando al rogo che in pochi istanti ha inghiottito il mezzo. Su di lui si sono subito diretti i medici e infermieri prestandogli le prime cure e allontanandolo dal mezzo in fiamme sul quale, nel frattempo, stavano intervenendo non senza rischi i vigili del fuoco. 

Pederobba, i resti del camper esploso

All’interno del camper pare ci fossero infatti due bombole di metano, stivate in uno dei gavoni posteriori e collegate a loro volta all’impianto di riscaldamento e alla cucina del mezzo turistico. Una presenza che ha reso necessario un’azione rapida ma cauta da parte dei pompieri che hanno cercato fin da subito di scongiurare un’esplosione che avrebbe potuto travolgere sia loro che il personale del 118.

Pederobba, quel che resta del camper dopo l'esplosione

Sul posto anche i carabinieri di zona che hanno assistito alle lunghe operazioni di mezza in sicurezza dell’area cercando nel frattempo di definire le prime ipotesi su quanto potesse essere accaduto. Si sospetta una fuga di gas dall’impianto, innescata poi forse dall’accensione di una lampadina. Ma non si escludono altre cause, come un tentativo di suicidio. Da accertare anche cosa ci facesse lì il mezzo turistico. Le indagini sono proseguite fino a notte mentre il ferito veniva accompagnato d’urgenza all’ospedale di Montebelluna con varie ustioni su arti e al volto, a ieri sera non si escludeva un suo trasferimento al centro grandi ustionati di Padova.