Giovane camionista di Treviso travolge e uccide un uomo in autostrada

L'uomo era fermo in una piazzola di sosta. In quel momento è sopraggiunto un autoarticolato Volvo condotto da un 23enne di Motta di Livenza

TREVISO. Un automobilista che si era fermato su una piazzola di emergenza della A13 Bologna-Padova è stato investito e ucciso la scorsa notte da un camion, in viaggio in direzione di Padova.  L'incidente è avvenuto nel tratto compreso tra Occhiobello e Villamarzana, all'altezza del km 51.
 
La vittima era un addetto di una impresa che doveva raggiungere un cantiere di lavoro situato 30 km più a nord. L'uomo si chiamava Vincenzo Sarachelli, 43 anni, di Isernia. Lavorava per una ditta di manutenzioni stradali ed era diretto al cavalcavia di Monselice (Padova) sulla stessa A13. Con i colleghi aveva appena cenato a Occhiobello.
 
Era partito una decina di minuti prima degli altri, ma si era fermato in corsia di emergenza. Secondo le prime ricostruzioni della Polstrada, è sceso per aprire il portellone posteriore del furgone Renault che stava conducendo.
 
In quel momento è sopraggiunto un autoarticolato Volvo condotto da un 23enne di Motta di Livenza (Treviso), figlio del titolare di una ditta individuale di autotrasporti. L'operaio molisano stato centrato in pieno e quando sono arrivati i soccorsi per lui non c'era pi nulla da fare. 
 
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi