Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sarà Comune di Montegrappa

Sondaggio esplorativo tra i cittadini di Crespano e Paderno: rispondono in 443

CRESPANO. Se mai si farà, si chiamerà Comune di Montegrappa. Qualcuno direbbe che il dado è tratto. E' ufficialmente iniziato il processo della fusione dei comuni di Crespano e Paderno del Grappa, con la presentazione nei rispettivi consigli comunali del nome che il paese avrà se, come le due maggioranze auspicano, il processo di fusione andrà a buon fine. «Ora inizia il percorso amministrativo» spiega Annalisa Rampin sindaco di Crespano del Grappa.

Montegrappa è il nome uscito a larga maggi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CRESPANO. Se mai si farà, si chiamerà Comune di Montegrappa. Qualcuno direbbe che il dado è tratto. E' ufficialmente iniziato il processo della fusione dei comuni di Crespano e Paderno del Grappa, con la presentazione nei rispettivi consigli comunali del nome che il paese avrà se, come le due maggioranze auspicano, il processo di fusione andrà a buon fine. «Ora inizia il percorso amministrativo» spiega Annalisa Rampin sindaco di Crespano del Grappa.

Montegrappa è il nome uscito a larga maggioranza dalle "urne"dei cittadini cui era stato distribuito un questionario. 443 le schede riportate a lunedì, un decimo circa dei dépliant distribuiti e un piccolo "giallo" definito più volte durante il consiglio come una "goliardata", ovvero le 80 schede con il nome «Fietta capitale»: «Decisamente - il sindaco di Crespano- falsificate, alcune sono fotocopie e in molte altre si riconosce chiaramente la stessa mano».

Gli altri nomi raccolgono meno consenso: Ponte del Grappa riceve 48 preferenze, 12 e 10 rispettivamente Piè del Grappa e Crepa del Grappa, solo 9 la terza proposta delle amministrazioni, Ponte Lastego

In realtà, secondo il consigliere di Crespano Dorino Zuliani i voti Fietta capitale mostrano l’opposizione di Paderno, «anche se il sindaco liquida la faccenda come goliardata». Critica anche Diana Tiso, consigliere a Crespano: «Si sta facendo tutto il fretta e furia». Così come Umberto Ceccon, minoranza a Paderno: «I cittadini di Paderno verranno penalizzati dalla fusione di 204 euro a testa, nei trasferimenti dello Stato» sottolinea.

Maria Elena Tonin