Ubriaco a piedi sui binari a Lancenigo: treni bloccati

Lancenigo. Il fatto ha avuto pesanti ripercussioni sul traffico ferroviario. I treni diretti a nord sono stati costretti a fermarsi per oltre un’ora mentre quelli in direzione opposta sono stati costretti a viaggiare a passo d’uomo

LANCENIGO. S’era incamminato lungo la linea ferroviaria Venezia-Udine perché doveva raggiungere, a suo dire, una località oltreconfine. Forse a causa del caldo o delle condizioni psicofisiche non ottimali (era in preda ai fumi dell’alcol), il giovane, un rumeno poco più che ventenne, è stato raggiunto nella zona di via Cal di Breda a Lancenigo di Villorba e soccorso prima dagli agenti della squadra volante e della Polfer e successivamente dai soccorritori del 118, che hanno provveduto a trasportare lo straniero all’ospedale di Treviso per un controllo del suo stato di salute.

Il fatto ha avuto pesanti ripercussioni sul traffico ferroviario. I treni diretti a nord sono stati costretti a fermarsi per oltre un’ora mentre quelli in direzione opposta sono stati costretti a viaggiare a passo d’uomo. Soltanto a pericolo scampato, il traffico ferroviario è ritornato lentamente alla normalità ma i ritardi, anche notevoli, si sono ripercossi fino a sera. Il rumeno, un volto già noto alle forze dell’ordine, è stato alla fine denunciato per interruzione di pubblico servizio.


L’allarme è stato lanciato poco prima delle 16. È a quell’ora che alcuni abitanti delle case che costeggiano la linea ferroviaria della zona di via Cal di Breda a Lancenigo lanciano l’allarme al 113 per segnalare la presenza sulla linea ferroviaria Udine-Venezia di un giovane che cammina pericolosamente in mezzo al binario. Subito vengono attivati gli agenti della squadra volante e della Polfer.

Il traffico ferroviario viene bloccato in via precauzionale. Un binario viene chiuso mentre i treni in transito nell’altro sono costretti a rallentare la marcia e a procedere a passo d’uomo.

La “caccia” al giovane dura per poco più di un’ora. È infatti alle 17.10 che gli agenti della questura raggiungono il giovane. Si tratta di un rumeno che, in preda ai fumi dell’alcol, sostiene di essere diretto verso una località oltreconfine. Le sue condizioni psico-fisiche non sono lucide.

Gli agenti, dopo averlo identificato, lo affidano alle cure dei soccorritori del Suem che provvedono a trasportarlo in ambulanza al pronto soccorso del Ca’ Foncello di Treviso.

Stando a quanto s’è appreso, il giovane, volto noto alla polizia, ha successivamente spiegato, complice l’alcol, di essere diretto verso una località oltreconfine. Una versione dei fatti che ha indotto la polizia a denunciarlo per interruzione di pubblico servizio. Il traffico dei treni della linea Venezia-Udine, infatti, ha subito pesanti ritardi fino a sera.

Marco Filippi

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

L'arrivo di Del Vecchio ad Agordo tra gli applausi della sua gente

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi