Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Toni Capuozzo racconta il Sessantotto

MEDUNA. Auditorium del municipio pieno nella serata di venerdì a Meduna di Livenza per il convegno promosso dalla Pro loco del presidente Arnaldo Pitton con il giornalista e sociologo Toni Capuozzo,...

MEDUNA. Auditorium del municipio pieno nella serata di venerdì a Meduna di Livenza per il convegno promosso dalla Pro loco del presidente Arnaldo Pitton con il giornalista e sociologo Toni Capuozzo, decano degli inviati sul campo di battaglia. Tema conduttore della serata era il 1968, un anno irripetibile e rivoluzionario. Il movimento generazionale permise alle cancellerie occidentali di adeguarsi a un approccio nuovo verso la popolazione, istituendo leggi progressiste e nuovi diritti. Capu ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MEDUNA. Auditorium del municipio pieno nella serata di venerdì a Meduna di Livenza per il convegno promosso dalla Pro loco del presidente Arnaldo Pitton con il giornalista e sociologo Toni Capuozzo, decano degli inviati sul campo di battaglia. Tema conduttore della serata era il 1968, un anno irripetibile e rivoluzionario. Il movimento generazionale permise alle cancellerie occidentali di adeguarsi a un approccio nuovo verso la popolazione, istituendo leggi progressiste e nuovi diritti. Capuozzo ha ricordato tutto questo, raccontando episodi e aneddoti che hanno catturato l’interesse di tutti i partecipanti, molti dei quali con i capelli bianchi. Ma c’erano anche diversi giovani interessati all’argomento, grazie ai racconti dei padri e dei nonni su quell’epoca. Il convegno è stato moderato dal giornalista ed editore Giacinto Bevilacqua. Quello con Capuozzo è stato il secondo evento che grazie alla Pro loco ha portato a Meduna un personaggio famoso. I primi furono Gianfranco Zigoni e Bruno Pizzul, che disquisirono del calcio di una volta. Prossimamente un terzo appuntamento sulla pallavolo con i fratelli Lucchetta, data non ancora fissata.

Rosario Padovano