In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

La mostra su Mantegna e Bellini a Venezia gratis con la tribuna

Grande successo per la prima visita guidata alla mostra su Mantegna e Bellini alla Querini Stampalia offerta ai lettori della tribuna in occasione dei 40 anni del nostro giornale

1 minuto di lettura

TREVISO. La curiosità di scoprire una perla custodita nel cuore di Venezia, negli occhi dei nostri lettori. Ma anche l’emozione di fronte a due quadri così simili e diversi come le “Presentazioni di Gesù al Tempio” di Mantegna e Bellini nella mostra a loro dedicata.

In quaranta, ieri, hanno risposto all’invito del nostro giornale, in occasione dei 40 anni della tribuna, per la prima visita guidata alla Fondazione Querini Stampalia. Un’opportunità preziosa, che rientra tra le numerose iniziative a vantaggio dei nostri lettori. Tra i visitatori, c’è chi ne approfitta per un giro a Venezia, e chi non si lascia sfuggire un’occasione simile.

Antonio, 76 anni, arriva addirittura da Ravenna. Ospitato dalla figlia, residente in città, prova «un’ emozione sincera» quando entra in un palazzo storico in cui non metteva piede da oltre 40 anni. E sì che l’annuncio delle visite guidate, lui, l’ha sentito casualmente.

«Pur abitando in Romagna - racconta - a casa mia guardiamo il telegiornale del Veneto. Ho sentito l’annuncio, non potevo perdermi questa occasione». Lorenzo, Elena e Riccardo – ventenni studiosi d’arte - arrivano da Padova. Hanno scoperto l’iniziativa sfogliando le pagine del giornale.

Il tour inizia dal piano terra dell’edificio cinquecentesco, ristrutturato dall’architetto svizzero Mario Botta, allievo di Carlo Scarpa. Superato il piano con la storica biblioteca, che vanta 400 mila volumi, si entra nei corridoi della casa padronale appartenuta ai conti Querini. Nella prima sala è riportato l’originale dell’inventario risalente al 1809 in cui compare per la prima volta negli annali il capolavoro di Bellini. I visitatori, poi, si avvicinano incuriositi ai 30 dipinti di Gabriel Bella, il primo “reporter” della Venezia settecentesca. Infine l’ultima sala, il clou della visita. Le luci proiettate illuminano i due capolavori di Mantegna e Bellini, per la prima volta l’uno al fianco dell’altro. Gli occhi dei lettori si socchiudono, cercando le differenze e le peculiarità delle due versioni della “Presentazione di Gesù al Tempio”.

La prossima visita si terrà giovedì 17con due turni (inizio rispettivamente alle 18 e alle 19.15). I posti sono contingentati e la prenotazione è obbligatoria. Per ciascuno dei sei turni sono disponibili 20 posti. Per ottenere i biglietti gratuiti (massimo due a persona) bisogna collegarsi a questo link.

A quel punto, si scorre il calendario sino a trovare la voce “Bellini-Mantegna: capolavori a confronto”. I biglietti per le visite saranno disponibili online una settimana prima delle rispettive date. 

I commenti dei lettori