Bentivogli accusa Skatenati «Sono viziati e ignoranti»

Attacco del segretario nazionale Fim Cisl, Breda replica: «Parla per la finanza» Il sindacalista Electrolux intanto denuncia la clonazione della pagina Fb

SUSEGANA. Dura polemica via Facebook tra Marco Bentivogli, segretario nazionale della Fim Cisl, e il gruppo Facebook ‘Skatenati Electrolux’, mentre il gestore della pagina, Augustin Breda, l’ex delegato licenziato e poi reintegrato dal giudice del lavoro all’Electrolux, ieri ha sporto denuncia alla polizia postale contro chi gli ha rubato l’identità digitale. Va detto subito, intanto, che Breda ieri non è stato chiamato dall’azienda per riprendere il suo posto, pur essendo dipendente del gruppo da venerdì scorso. L’ex esponente Fiom si è invece recato dalla polizia postale per denunciare che nella notte tra sabato e domenica gli avevano creato una pagina clone del profilo. Dopo la denuncia, è stato disattivato il profilo falso. E, nel pomeriggio, è stato ristabilito anche l’accesso a tutte le pagine, comprese quelle di ‘Skatenati Electrolux’. Ed è proprio su questo sito che si è scatenata una nuova polemica, nella quale interviene lo stesso segretario nazionale della Fim Cisl, Marco Bentivogli. Nei giorni scorsi, il ‘popolo’ di Skatenati aveva aspramente criticato, a seguito di un’intervista rilasciata dal dirigente dei metalmeccanici Cisl, chi nel sindacato non contrasta radicalmente la riforma dell’articolo 18, il jobs act e la legge Fornero, denunciando politicamente che una parte del sindacato non è ancora disposta a cambiare. Marco Bentivogli, ovviamente, si è sentito in dovere di rispondere. E le sue dichiarazioni, contro i commentatori di ‘Skatenati’ ed altri ancora, risultano oltremodo pesanti: «Spero che il “popolo indignato” che vota con leggerezza per questi fascisti, non abbia a che pentirsi. Stiamo tornando all’odio degli anni più bui, utile solo a contrastare libertà e istanze di lavoro e democrazia».

Per Bentivogli, «non sono nemici della partitocrazia e dei privilegi, sono solo i loro figli ignoranti e viziati. Ma non fanno paura a nessuno, solo ai pochi neuroni che gli restano nel cervello analfabeta urlante. Non lasceremo mai l’energia e l’intelligenza dei lavoratori nelle mani di questi fascisti». Poteva far finta di niente il gestore della pagina di “Skatenati”? Ovviamente no. Ecco, infatti, la risposta di Breda e dei suoi collaboratori: «Le posizioni di Bentivogli equivalgono a quelle della finanza e della grande industria che servono soltanto a drenare risorse utili all’abrogazione della legge Fornero e tendono ad impedire il superamento di questa disastrosa precarietà, soprattutto a carico dei giovani, introdotta dagli ultimi governi».


Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi