In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Anche il Time Cafè di Parè passa in mano ai cinesi

Parè di Conegliano. Il titolare lascia dopo 22 anni. Cresce il numero degli esercizi pubblici gestiti da orientali

1 minuto di lettura

CONEGLIANO. L'Oriente conquista un altro esercizio pubblico in città. La nuova gestione del Time Cafè di Parè sarà infatti cinese. Il bar situato accanto all'auditorium Dina Orsi e alla chiesa parrocchiale, come già altri a Conegliano e ormai la maggior parte nei paesi limitrofi, avrà un'imprenditoria cinese.

L'attuale gestore ha deciso di lasciare dopo 22 anni d'attività, una decisione che era già nell'aria. La qualità ed i baristi del Time Cafè in questi anni hanno fatto la differenza, lasciando un bel ricordo nei clienti. Tra i motivi della decisione ci sono stati quelli legati alla concorrenza ed all'affitto.

Adesso l'esercizio pubblico passerà di mano, trovando altri interessati. Per il quartiere di Parè rappresenterà un momento di cambiamento, mentre per Conegliano è la conferma di una tendenza. Sono infatti diversi i locali ed i negozi in mano ad imprenditori cinesi, che hanno avuto fortune alterne. Alcuni vanno a gonfie vele, altri sono stati una “bolla di sapone”.

Il caso più eclatante era stato quello di "Corso Mazzini", in pieno centro, che nel primo periodo di vita lo scorso anno aveva registrato un boom di presenze, per un bar ristorantino raffinato in cui c'era stato un importante investimento. Dopo poco più di un anno il locale chiuse, per poi riaprire nei mesi scorsi per pochi giorni e poi di nuovo abbassare ancora le serrande.
 

I commenti dei lettori