Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ventenne di Conegliano picchiato e rapinato da una gang

Conegliano. Ventenne aggredito da una gang in piazza San Martino. Soccorso, ha riconosciuto e denunciato uno degli assalitori

CONEGLIANO. Nuovo spiacevole episodio lunedì nella zona di piazza San Martino dove un ventenne di Spresiano è stato pestato da un gruppo di coetanei, di origini straniere, che dopo averlo preso a calci e pugni lo hanno derubato di cellulare e collanina.

Tutto è successo verso le ore 15.30. Il ragazzo si era presentato in piazza come aveva fatto altre volte essendo un frequentatore della zona con altri giovani quando è stato avvicinato da un gruppo di ragazzi più o meno coetanei. A quanto pare ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CONEGLIANO. Nuovo spiacevole episodio lunedì nella zona di piazza San Martino dove un ventenne di Spresiano è stato pestato da un gruppo di coetanei, di origini straniere, che dopo averlo preso a calci e pugni lo hanno derubato di cellulare e collanina.

Tutto è successo verso le ore 15.30. Il ragazzo si era presentato in piazza come aveva fatto altre volte essendo un frequentatore della zona con altri giovani quando è stato avvicinato da un gruppo di ragazzi più o meno coetanei. A quanto pare il gruppetto era formato da stranieri, giovani che sono soliti trascorrere nella zona i loro pomeriggi. Pare che il ventenne li conoscesse, almeno di vista, fatto sta che il gruppo lo ha fermato e tra i giovani e il ragazzo è nata una discussione che nel giro di pochi istanti si è trasformata in un brutale pestaggio.

Forse alla base del tutto c’era il cellulare del ventenne di Spresiano, quello che i ragazzi, dopo aver picchiato, gli hanno tolto di mano e hanno portato via strappandogli anche la catenina che teneva al collo. Il giovane, non appena è riuscito a riprendersi, ha chiamato immediatamente aiuto.

Sul posto sono arrivati i carabinieri di Conegliano che dopo aver prestato il primo soccorso al ragazzo si sono messi alla caccia degli aggressori che il giovane aveva descritto in modo abbastanza accurato e che – a quanto pare – i carabinieri avevano già attenzionato nei loro controlli della zona, un quadrante più volte finito al centro delle cronache per piccoli episodi di delinquenza e in particolare di spaccio.

Tra il parco pubblico di piazza San Martino e quel che resta dell’area Vespucci infatti sono state segnalate più volte frequentazioni strane e gruppi di ragazzi molesti. Ed è infatti proprio in quella stessa zona che più tardi, durante le perlustrazioni, i militari sono riusciti a intercettare parte del gruppo e tra loro proprio un ventenne di origini marocchine che il giovane di Spresiano aveva indicato come il principale autore del pestaggio avvenuto poco prima ai suoi danni.

Il ragazzo è stato fermato immediatamente ed stato accompagnato in caserma. Lì è stato identificato e denunciato per lesioni aggravate. Un’accusa pesante, vista anche la giovane età, che avrebbe potuto portarlo anche in carcere visto l’accaduto. Per il giovane di Spresiano un bruttissimo pomeriggio, per i residenti della zona l’ennesimo episodio con cui fare i conti.

Resta da capire però chi siano stati gli altri ragazzi che hanno partecipato al pestaggio, un dettaglio che i carabinieri non intendono tralasciare e che forse porterà nuovi controlli nella zona nei prossimi giorni. Nei giorni scorsi una lettera aperta al sindaco era partita dal quartiere.