Delusione d’amore, giovane di Crocetta si getta nel burrone

Crespano del Grappa. All’ex fidanzata rivela: «Vado a uccidermi», lei lo insegue e poi chiama i carabinieri. Lo trovano all’alba, in fondo al dirupo

CRESPANO DEL GRAPPA. Lo ha inseguito per chilometri cercando di fermarlo, di parlargli, di impedire mettesse in atto quello che le aveva detto pochi istanti prima guardandola dal finestrino della sua auto: «Non voglio più dare fastidio a te e a nessuno, la faccio finita, non avvertire i miei amici».

Un dramma nel dramma quello avvenuto sabato notte lungo la strada tra Cornuda, Asolo e Crespano dove ieri mattina alle 9 i medici del soccorso alpino ha ritrovato il corpo senza vita del 32enne di Crocetta che poche ore prima aveva pronunciato alla sua ex ragazza quelle ultime terribili parole.


Lui aveva detto a tutti che aveva smesso di soffrire per quella storia terminata mesi fa, ma non era così. Sabato sera, dopo aver chiuso il locale che gestiva a Cornuda, e dopo essere andato con alcuni amici a bere qualcosa tra bar e Sagra di San Giuseppe, ha cercato lei, l’ex fidanzata. I due si sono visti attraverso il finestrino delle rispettive macchine. Nemmeno il tempo di scendere, di capire, di intervenire: davanti alla ragazza il giovane è stato lapidario. Poi ha ingranato la marcia ed è partito in direzione del Grappa per non fare più ritorno.

Dopo averlo visto correre via e avergli sentito pronunciare quelle parole ha fatto quello che ogni persona avrebbe fatto col cuore e con la testa: ha ingranato anche lei la marcia e l’ha seguito. Una ragazza disperata che insegue l’ex fidanzato cercando di impedire che la faccia finita, o anche solo pensi a farlo. Ha cercato di non perdere di vista la sagoma della macchina del giovane quanto più ha potuto tenendo gli occhi fissi ai due fanalini rossi che ne disegnavano traiettorie nelle strade buie della Pedemontana. Ha fatto il possibile, ha rincorso, ha chiamato al cellulare senza mai riuscire a stabilire un contatto. Quando si sono avvicinate le pendici del Grappa una svolta, un’accelerazione in più e l’ha perso tra vie, lampioni, incroci di strade più oscure. A quel punto con l’angoscia nel cuore non ha potuto far altro che chiamare i carabinieri e chiedere aiuto, raccontando quello che era accaduto, le parole dell’ex fidanzato, la paura di un gesto estremo.

È iniziata una caccia all’uomo lunga, difficoltosa e drammatica. I carabinieri di Castelfranco si sono attivati muovendo tutte le pattuglie in zona e inziando a risalire e passare al setaccio le strade del Grappa. Lì, alle tre di notte, lungo una laterale della 104, la strada di Borso che sale la montagna, i carabinieri hanno intercettato la macchina del ragazzo.

Dentro nessuno, pochi passi avanti segnate sulla neve che ancora copre parte delle pendici del Grappa le tracce di una camminata che puntava la boscaglia, i crepacci. Inutile chiamare, inutile puntare fari. I militari hanno immediatamente allertato il soccorso alpino che per tutta la notte ha cercato di ritrovare il giovane setacciando gole, casere, boscaglia. La speranza nel cuore di tutti era trovarlo vivo, stanco e depresso magari, ma vivo. Le ricerche sono andate avanti fino all’alba quando è stata chiesta l’assistenza dell’elicottero del Suem 118.

In volo medici e personale del soccorso alpino hanno osservato più volte le pendici del monte fino a individuare una sagoma in un canale che confluisce nella Valle della Madonna, sotto la strada che porta a Malga rifugio Ardosetta. Si sono calati con l’ultimo barlume di speranza, ma il corpo del giovane era ormai senza vita. Fatale un volo nel vuoto di 80 metri.

Suicidio? Un piede in fallo mentre cercava di camminare nel buio per dimenticare? È l’ultimo mistero che non potrà mai essere chiarito e che ferirà per sempre tantissimi, sia a Crocetta, dove il giovane viveva con la famiglia, sia a Cornuda, dove il 32enne da una anno e mezzo gestiva un locale amatissimo e frequentatissimo.

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi