Tavolo "d'oro" per il municipio di Follina, bufera sui 23mila euro spesi

Un tavolo artistico realizzato da Valentino Moro

Le opposizioni puntano l'indice contro il sindaco Mario Collet, sostenendo che la somma poteva essere usata per urgenze ben più gravi

FOLLINA. Ventitremila euro per il nuovo tavolo del consiglio comunale di Follina, che sarà ospitato dalla futura sede municipale dell'ex collegio San Giuseppe. L'opera (perché di un'opera si tratta, fatta di ferro battuto, vetro, legno e pietra) sarà realizzata dall'artista Valentino Moro, artigiano del ferro battutto, a cui la giunta ha già commissionato altri interventi di rilievo. Ma l'investimento non convice affatto le opposizioni. "Non sono queste le priorità di cui ha bisogno il Comune oggi - tuonano Massimo Benincà e Cosimo De Chirico della lista "Per Follina" - con quei soldi si poteva comprare anche una scrivania multimediale, utilizzabile anche per altre attività e non solo per le dieci sedute di consiglio comunale l'anno". Sulla stessa lunghezza d'onda Roberto Bertazzon (lista "Follina città dell'Acqua"): "Una spesa eccessiva, un esborso davvero troppo oneroso rispetto ai lavori pubblici che non si riesce a realizzare". 

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi