In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Nuovi parcheggi gratis a Treviso: in arrivo i primi settanta

Treviso. Avvio dei lavori in via Lancieri di Novara. Si tratta per i 200 stalli allo stadio Entro l’estate liberi gli spazi fuori mura. Pattinodromo e Cantarane nel 2019

Federico de Wolanski
2 minuti di lettura

TREVISO. Stamattina prenderà il via il grande piano di riorganizzazione e rivoluzione della sosta lanciato dall’amministrazione nel novembre scorso. Primo atto sarà, come annunciato, la realizzazione di nuovi stalli gratuiti fuori mura.

Alla fine dovranno essere circa 370, ma intanto si parte con i primi settanta, ovvero quelli che verranno realizzati in via Lancieri di Novara con la riconfigurazione dell’area nei pressi della chiesa del Sacro Cuore. Ad essere interessata sarà soprattutto l’area verde che si allarga tra il centro polivalente e l’asilo adiacenti la chiesa, e la scuola primaria Giovanni XXXIII, un prato ad oggi sottoutilizzato che verrà spianato per lasciare spazio alle auto. Altri posti saranno poi realizzati allargando il piazzale già oggi presente tra via Lancieri e via Federici.

Una riorganizzazione generale dei quell’area che dovrebbe essere completata nel giro di poche settimane, praticamente quanto Ca’ Sugana intende dare il via alla seconda fase di questo progetto per la sosta gratis: l’acquisizione dell’area Telecom di via Foscolo. Il passaggio, già autorizzato, mesi fa, doveva essere più rapido di quanto in realtà si è dimostrato. Complice il “contenzioso” aperto da Telecom, critica sul valore dato al terreno dall’amministrazione (che contava di chiudere la partita con meno di 100 mila euro) e quindi pronta a chiedere un confronto tra periti che – a detta di Ca’ Sugana – dovrebbe risolversi in breve permettendo al Comune di acquisire l’area e attrezzarla (luci e segnaletica) per inizio estate.

Da qui partirà la terza fase – la più semplice – per la conversione dei 100 posti auto fuori mura tra varco Piace e Varco Manzoni da “disco orario” a gratuiti.

Per l’estate quindi la città avrà a disposizione altri 370 posti auto gratuiti circa, con la possibilità di vederli lievitare ancora de l’amministrazione deciderà di investire nell’area ex Telecom di via Foscolo realizzandovi un fast-park, ovvero una struttura sopraelevata capace di raddoppiare i 200 posti auto. Il piano è stato ventilato, lo si ritiene «fattibile», quando e se realizzarlo dipenderà anche da come procederanno i lavori dei due cantieri chiave della rivoluzione della sosta in città, quelli che partiranno la prossima primavera dopo l’apertura di tutti gli spazi gratuiti: il nuovo Cantarane, e il nuovo Pattinodromo.

Il primo cantiere sarà quello per il nuovo Cantarane: 4 milioni la spesa, due piani per 200 parcheggi a pagamento (ipotesi 2 euro ora), disegnato dallo studio Mzc con la Parcheggi Italia per armonizzarsi col contesto urbano e non impattare la storicità dell’ex Gil, avvio lavori a gennaio 2019 e apertura a febbraio 2020. Il secondo cantiere sarà quello per rifare il Pattinodromo: 8 milioni, 326 posti auto a pagamento (ipotesi 1,80 euro ora) sottoterra, 14 stalli per disabili a livello dell’attuale casetta liberty che verrà circondata da un giardino ampio quando è oggi il parcheggio, apertura cantieri giugno 2019, fine gennaio 2021.

A conclusione di tutta l’operazione (e quindi si ipotizza tra tre/quattro anni) l’amministrazione ha anche previsto di riorganizzare gli stalli di sosta blu in centro storico per rivalutare alcune aree (via Battisti e piazza Pio X) ma soprattutto dare il via libera all’altra grande operazione di ri qualificazione della città: l’eliminazione dei parcheggi in piazza Duomo.

La strada è lunga, ma la macchina si è messa in moto.

 

I commenti dei lettori