Le rubano le chiavi in chiesa a Treviso e poi le svaligiano la casa

Treviso. Bottino di 25 mila euro dopo averle sottratto le chiavi di casa, vittima una donna a Santa Maria del Rovere

TREVISO. Derubata di gioielli, un orologio e una pelliccia mentre stava cantando in chiesa con il coro. Valore del bottino: 25 mila euro. Secondo la sfortunata vittima, la signora Anna, dirigente delle Generali, responsabili del furto sono una coppia di donne di origine romena che si erano avvicinate alla formazione canora di cui faceva parte, il coro di Santa Bona, con la scusa di voler imparare. Di fatto, sono sparite nel nulla dopo il colpo messo a segno domenica scorsa.

La donna stava cantando durante la messa alla chiesa di Santa Maria del Rovere. Aveva lasciato la borsetta, con le chiavi di casa all’interno, vicino all’altare maggiore. Al termine della cerimonia non l’ha più trovata: è corsa a casa, in via Cornarotta a Treviso, e ha trovato un balcone aperto. Senza il coraggio di entrare, ha chiamato i carabinieri e con loro ha scoperto l’ingente ammanco.

Nel bottino anche un prezioso orologio che conservava da quarant’anni. Oltre al danno economico, il rammarico per essere stata raggirata dalle due donne: «Potrebbe essere il loro modus operandi» ha raccontato Anna ad Antenna 3, «consiglio a tutti di fare attenzione».


 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi