L'ultimo gesto d'amore di Nicole, la diciottenne di Treviso morta ha donato gli organi

Treviso. L’organo espiantato per dare speranza a un paziente ricoverato all’ospedale di Padova

TREVISO. Il cuore di Nicole Roberto continuerà a battere. La vita della 18enne trevigiana, scomparsa sabato sera in seguito ad un'embolia polmonare al Cà Foncello, non cesserà. Sta per dare speranza e vita ad un'altra persona all'ospedale di Padova. Oltre al ricordo di ragazza solare e positiva che resterà nei cuori di mamma Renza Bruniera, di papà Stefano Roberto e del fratello Marco, così, rimarrà anche la sua generosità. Una generosità incondizionata, la più bella, rivolta ad un destinatario sconosciuto.

Inizialmente i medici del Ca’ Foncello, visto l'arresto cardiaco subìto dall'organo di Nicole in seguito all'embolia, pensavano che l'espianto non potesse essere attuato. Ma in un secondo momento gli esami hanno mostrato che il suo cuore aveva resistito e che poteva comunque tornare a battere. Quasi una rivincita da parte di Nicole. A dimostrazione di quanta voglia di vivere avesse, di quante foto volesse ancora scattare, di quante matite ed attrezzi per il trucco volesse ancora armeggiare. Erano queste le sue passioni più grandi, assieme all'amore per gli animali, i cani in particolare, con la sensibilità innata che l'ha sempre contraddistinta nonostante la giovane età. Tutto si è interrotto bruscamente, martedì scorso, con quell'improvviso malore arrivato appena uscita dalla sua casa di via Monte Bianco, a Breda.

E torneranno a dare aiuto e sostegno a dei malati anche i reni di Nicole, uno partito alla volta di Milano, l'altro per Verona, oltre alle cornee. L'ultimo gesto, acconsentito dai familiari, da parte di una ragazza apprezzata da tutti, sia nell'ambiente scolastico - frequentava l'istituto Turazza di Fiera - sia in quello lavorativo, avendo lavorato per un stage estivo in una pasticceria di Carbonera. «Il suo cuore continuerà a vivere vicino a noi, a Padova» ha spiegato il fratello Marco, «questa importante parte di lei sarà ancora qui, dando speranze ad un'altra persona. Nicole ha confermato la sua forza». Non ancora fissati i funerali.

Video del giorno

Homeschooling, il racconto di Morena Franzin: "Tre figli che studiano a casa, nessun rimorso"

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi