Classe maratoneta: a Riese un premio speciale a chi si muove di più

Riese. Studenti delle scuole primarie in gara per vincere il premio della “classe più movimentata”: ovviamente il riferimento non è al comportamento in aula, ma ai chilometri che vengono macinati per raggiungere la scuola

RIESE. Studenti delle scuole primarie in gara per vincere il premio della “classe più movimentata”: ovviamente il riferimento non è al comportamento in aula, ma ai chilometri che vengono macinati ogni giorno per arrivare a scuola a piedi o in bici. L’iniziativa – partita con l’inizio dell’anno scolastico in corso – è stata ideata dall’assessore all’istruzione e alla salute Massimo Pisciotta ed è giunta nei giorni scorsi alla prima tappa. «Le regole sono semplici», spiega Pisciotta, «all’inizio dell’anno ogni alunno si può impegnare ad arrivare a scuola pedalando o camminando.

Al momento dell’appello l’insegnante prende nota della distanza percorsa e alla fine dell’anno verrà premiata la classe che ha fatto più chilometri». Tanto per avere un paragone, l’edizione sperimentale dello scorso anno ha visto qualcuno arrivare idealmente da Riese fino a... Oslo, ovvero la percorrenza di oltre 1.800 chilometri. «L’obiettivo condiviso con l’istituto comprensivo di Riese», continua Pisciotta, «non è solo quello di favorire una pratica che comunque ha una valenza importante di motricità e quindi di vantaggi per la salute fisica, ma anche quella della socialità. I bambini, anziché portati e ripresi a scuola in auto, possono conoscere meglio il territorio che li circonda e le persone che lo abitano. E fare la strada assieme ai compagni aiuta a stare insieme e a imparare la convivenza non solo in classe ma anche fuori».

Si dirà che, almeno a piedi, qualcosa di simile esiste già ed è il Pedibus, servizio disponibile anche nelle scuole riesine. «“La classe più movimentata” ha qualcosa in più», continua Pisciotta, «diciamo che se il Pedibus arriva calato dall’alto, questa iniziativa ha raccolto un interesse dal basso. Sono stati gli stessi scolari a mettersi in gioco per conquistare quanti più chilometri possibili». Per il momento la tappa intermedia ha riguardato non la strada percorsa, ma il numero dei partecipanti. E le “classi più movimentate” sono risultate la terza B di Riese, la quarta A di Vallà e le due quinte dei plessi di Poggiana e Spineda. «Ma è da registrare», conclude Pisciotta , «anche il forte interesse per questa iniziativa, unica in tutta la provincia».



 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi